Van Gogh è ritornato con otto variazioni sul tema della bellezza

La mostra è alla terza apertura, si visita fino al 6 giugno Accanto ai capolavori la sezione di opere contemporanee

/PADOVA

Tema: Van Gogh. Svolgimento: un distillato di colori, di sentimenti, di letture e di emozioni. Otto artisti contempoanei, che rappresento l’Italia dall’Isonzo alla Sicilia, portano l’Artista nel profondo della loro anima, lo elaborano e lo traducono sulla tela e sulla carta: il risultato è “Attorno a Van Gogh. Otto pittori e i colori della vita”, progettata e curata da Marco Goldin e presentata ieri, al Centro San Gaetano di Padova, alla riapertura in zona gialla della mostra dedicata a Van Gogh. Una sorta di terza vernice per un’esposizione che in sei mesi è riuscita a offrirsi al pubblico solo per quattro settimane (ma è prorogata al 6 giugno e, e solo su prenotazione, si può visitare ora anche nei fine settimana).


A otto artisti, da lui conosciuti e stimati, Goldin ha chiesto sette opere ciascuno per affiancarle ai capolavori in mostra nelle sale del Centro, e a ciascuno (ancora nel 2019, quando il progetto era in costruzione) ha affidato un tema. Il risultato è questa esposizione varia negli esiti eppure legata non solo dalla qualità delle opere ma dalla matrice su cui si forma.

Di Laura Barbarini è “Il diario delle luci”, lavori e composizioni su carta per «entrare e uscire dai suoi quadri, immaginare di passeggiare al suo fianco»: dalle sue riflessioni cono uscite opere che invitano a entrare im un mondo accogliente di colori dalle forme morbide. Di Franco Dugo, riconosciuto come uno dei più grandi incisori italiani viventi, sono le “Nuvole del mondo”, «quelle della quotidianità e quelle dei poeti».

Attilio Forgioli non può essere presente a questa vernice, ma lascia che a parlare siano le sue opere: ha indagato il tema “Di terra e di sole” portando sulla tela tutte le sue suggestioni. “La miniera, gli alberi, il giardino” hanno trovato in Matteo Massagrande, la cui collaborazione con Goldin ha radici lontane, uno straordinario interprete, capace di sommare il suo tratto di precisione e maestria quasi fotografica a elementi naturali di emozionante vitalità.

E ancora, “I colori delle montagne” si sono accesi grazie a Cetty Privitera che della sua esperienza sulle orme di Van Gogh dice: «Ho percorso con lui i sentieri dentro i quadri, ho incontrato donne, alberi, covoni, contadini, rocce, cespugli, acqua».

“Come stelle nel cielo” ha portato Giuseppe Puglisi a punteggiare le sue tele e a riprodurre, figlie della sua personale passione per l’astronomia, persino i cieli esatti del giorno e dell’ora che segnarono la nascita e la morte di Van Gogh. E a immagina una “Notte di cenere e luna” che toglie il fiato.

Laura Villani ha toccato la dimensione intima delle “Cose di Vincent”, i mulini, le sedie, l’arcolaio; e infine Piero Zuccaro ha dato vita di “Cieli come fiori”, fatti di geometrie cangianti.

Ad accompagnare questa mostra nella mostra, è un catalogo edito da Linea d’ombra, che unisce le due generazioni di artisti in un unico progetto e offre svariati punti di riflessione.

«Agli artisti ho chiesto di entrare nel mondo di Van Gogh con la loro sensibilità» spiega Goldin «e ne ammiro il risultato anche perché comprendo che c’era per loro il rischio di essere intimiditi dalla potenza delle immagini alle quali si sarebbero ispirati»

Per “ Va Gogh. I colori della vita” non poteva esserci ritorno più festoso.

La mostra di visita al Centro San Gaetano di Padova dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 20 (giovedì, venerdì e sabato fino alle 21); la prenotazione, sempre consigliata, è obbligatoria nei fine settimana e nei giorni festivi. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Juve-Roma, il labiale di Orsato: ''Sui rigori non si dà vantaggio, se poi li sbagliano non è colpa mia''

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi