Ca’ Foscari lancia in rete il suo Short Festival

VENEZIA

Nei giorni scorsi il Ca’ Foscari Short Film Festival aveva lanciato la campagna #IlMioMondoNonSiFerma, con un video che raccoglie messaggi di alcuni dei volontari che avrebbero dovuto partecipare, da ieri e fino al 28 marzo, alla decima edizione dello Short. Aspettando di capire quali saranno le nuove date in cui si svolgerà l’edizione appena rimandata, il festival ha mantenuto la sua promessa: parte una versione alternativa, tutta digitale, senza fili, senza costrizioni, libera e “wireless” per unire l’Italia e il mondo davanti a uno schermo di qualsiasi tipo, in attesa di poter tornare a godere della magia della sala cinematografica.


Fino a sabato, nelle giornate originariamente programmate per il festival, sui canali social e sul sito dello Short (cafoscarishort.unive.it/category/cfsff-wireless/) saranno resi disponibili oltre venti dei migliori cortometraggi che hanno partecipato al Concorso Internazionale negli ultimi anni, con opere che spaziano tra fiction, animazione e documentario e che includono anche alcuni dei passati vincitori, come lo spagnolo “La silla de la vida” di Carlos Valle (2016) e l’inglese “Amygdala” di George Graham (2017). Tutte le opere sono in lingua originale con sottotitoli in inglese, e per le quattro tratte del programma dello scorso anno saranno disponibili anche quelli in italiano.

A supportare questa iniziativa ci saranno inoltre una serie di ospiti delle passate edizioni che, chiamati a raccolta in questo momento di difficoltà anche per l’intera industria cinematografica, hanno risposto con entusiasmo all’appello dello Short realizzando appositamente dei video messaggi che saranno pubblicati ogni giorno, prima del normale programma di cortometraggi. —

Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi