Neo, Fusion e Ultra

Motorola Edge 30, tre nuovi smartphone e una partnership con Pantone

Motorola Edge 30, tre nuovi smartphone e una partnership con Pantone
Un telefono dedicato ai più giovani, uno di fascia medio-alta e un top di gamma: la nuova offerta dell’azienda parte da 429,90 euro
2 minuti di lettura

Diventano cinque, gli smartphone della famiglia Edge di Motorola: dopo i precedenti 30 (che avevamo provato qui) e 30 Pro, l’azienda, che ormai da 7 anni fa parte del gruppo Lenovo, ne ha presentati altri tre a Milano.

Si chiamano Neo, Fusion e Ultra, elencati in ordine di caratteristiche tecniche e di prezzo: il primo, “destinato a una clientela più giovane”, costa 429,90 euro; il secondo, che è quello che ci ha dato le sensazioni più gradevoli al tatto, parte da 679,90 euro; per il terzo (foto in cima alla pagina), quello che decisamente punta più in alto, si devono spendere almeno 999,90 euro. Hanno tutti sistema operativo Android, con la leggera (e non invadente) personalizzazione Moto tipica degli smartphone dell’azienda.

I 3 colori del Motorola Edge 30 Neo
I 3 colori del Motorola Edge 30 Neo 

 

Un telefono, 3 colori: la collaborazione con Pantone

Il nuovo Motorola Edge 30 Neo ha 8 GB di RAM, processore Snapdragon 695 5G e schermo Oled da 6.28" con refresh sino a 120 Hz: con lui debutta un’interessante partnership dell’azienda con Pantone, che qui si concretizza nei 3 colori in cui è disponibile, che sono viola, nero e ghiaccio (rispettivamente, Very Peri, Black Onyx e Ice Palace). Stando a quanto ci ha spiegato Carlo Barlocco, executive director di Motorola, “segna l’inizio di una collaborazione di lunga durata, i cui effetti si vedranno anche su altri telefoni in futuro”.

Il Motorola Edge 30 Fusion può avere 8 oppure 12 GB di RAM, ha processore Snapdragon 888+ 5G e display Oled FHD+ da 6.55” con supporto per HDR10+ e frequenza di aggiornamento sino a 144 Hz. Infine, Il Motorola Edge 30 Ultra può essere dotato di 8 oppure 12 GB di RAM, ha processore Snapdragon 8+ Gen 1 e schermo Oled FHD+ da 6.67”, anche lui FHD+, con HDR10+ e refresh sino a 144 Hz.

L’Edge 30 Neo, che ci è parso davvero molto leggero, ha due fotocamere posteriori: il sensore di quella principale è da 64 MP con stabilizzazione ottica, mentre il secondo è un ultragrandangolare da 13 MP. L’Edge 30 Fusion ha invece fotocamera principale da 50 MP con stabilizzatore ottico, fotocamera grandangolare da 13 MP e fotocamera macro integrata. Infine, l’Edge 30 Ultra ha la fotocamera principale da ben 200 MP, una grandangolare da 50 MP e la funzione Macro Vision per gli scatti da distanza ravvicinata.

Il display del Motorola Edge 30 Fusion
Il display del Motorola Edge 30 Fusion 

 

La parte posteriore del Motorola Edge 30 Fusion
La parte posteriore del Motorola Edge 30 Fusion 

L’alimentatore è in confezione

Tutti e 3 i telefoni supportano la ricarica wireless e soprattutto la ricarica rapida (i primi due a 68W, la versione Ultra sino a 125W) e tutti e tre hanno il caricabatteria in confezione, che è una caratteristica che sta diventando ormai sempre più rara e ci sembra giusto sottolineare: secondo quanto dichiarato da Motorola, il più costoso dei tre può “ottenere energia per tutta la giornata con una ricarica di soli 7 minuti”.

Gli smartphone sono già disponibili per l’acquisto, anche online: il nuovo Edge 30 Ultre si trova anche su Amazon, scontato di 100 euro per il periodo di debutto commerciale.