Big Tech

Microsoft annuncia cambiamenti ai servizi cloud dopo le accuse dell'Ue

Microsoft annuncia cambiamenti ai servizi cloud dopo le accuse dell'Ue
Nel 2010 la società è stata multata per 1,6 miliardi, accusata di pratiche scorrette nella sua politica aziendale sul cloud. Il presidente Smith: "Daremo più opzioni ai provider cloud europei"
1 minuti di lettura

Microsoft, multata dall'antitrust europea nel 2010 per un totale per 1,6 miliardi, "affronterà tutti i problemi evidenziati dall'autorità di Bruxelles". Lo ha dichiarato mercoledì il presidente della società, Brad Smith.

L'azienda metterà in campo "alcuni cambiamenti per cercare di placare tutte le preoccupazioni dell'autorità", ha detto Smith a una conferenza organizzata dal think tank Bruegel a Bruxelles: "Inizieremo dando più opzioni ai provider cloud europei, a partire dalla possibilità di eseguire alcune operazioni nei propri data center in cloud", ha ragionato il manager.

Smith ha detto che i cambiamenti includono la possibilità per i fornitori di servizi cloud di offrire Windows come sistema operativo completo, fornendo una protezione sui prezzi nel lungo periodo e rivedendo i termini delle licenze. L'azienda si è trovata ancora nel radar dell'autorità di controllo della concorrenza dell'UE dopo che il fornitore di software tedesco NextCloud, la francese OVHcloud e altre due aziende hanno presentato denunce sulle pratiche cloud di Microsoft.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito