Realtà virtuale

Meta ha 300 mila iscritti sul metaverso di Horizon

Meta ha 300 mila iscritti sul metaverso di Horizon
Rapido aumento della piattaforma del colsso di Facebook dal lancio in Usa e Canada
1 minuti di lettura

Horizon, la piattaforma di realtà virtuale di Meta, primo approccio al metaverso, raggiunge la soglia dei 300.000 iscritti. L'iniziativa è stata lanciata a inizio dicembre negli Stati Uniti e in Canada su Oculus Quest 2, ad oggi l'unico visore a reltà virtuale (VR) che supporta completamente la navigazione nei mondi tridimensionali su cui Mark Zuckerberg punta per il futuro delle proprie aziende.

Durante un incontro con i dipendenti, Chris Cox, Chief Product Officer di Meta, ha confermato che da quando Horizon è stato rilasciato, la base di utenti mensili è cresciuta di 10 volte. Il progetto non è ancora un metaverso unico, piuttosto comprende tre applicazioni separate, Horizon World, Venues e Worksrooms. World è il luogo dove creare ambienti VR da esplorare liberamente mentre Venues è pensato per la visione di eventi dal vivo. Il terzo progetto parte dell'ecosistema Horizon è Worksrooms, lo spazio in VR che consente ai team di conoscersi, collaborare e sviluppare idee, dedicato al mondo del lavoro.

Le tre app sono indipendenti e pubblicate sul negozio digitale di Oculus. La prima ad arrivare era stata Worlds, disponibile nel corso del 2021 solo su invito, in forma di beta privata, col fine di consentire agli sviluppatori di testare gli strumenti di creazione di edifici e mondi. Analogamente a videogame molto popolari come Roblox e Minecraft, Worlds permette di costruire ambienti personalizzati dove incontrare amici e sfidarli in mini giochi, sotto forma di avatar visibili solo a mezzo busto. Meta ha annunciato che ad oggi sono stati realizzati 10.000 mondi separati in Horizon Worlds mentre il gruppo privato dedicato agli sviluppatori su Facebook conta oltre 20.000 membri.