Black Friday: in Italia il mercato della tecnologia cresce del 6%

Secondo Gfk, il forte anticipo delle promozioni non ha fermato la crescita della settimana dedicata agli acquisti tech. Ma ora la scaristà di chip potrebbe influire sui regali di Natale
 
1 minuti di lettura

Rispetto al 2020, le rilevazioni effettuate da GfK dal 22 al 28 novembre 2021 mostrano una tendenza positiva (+6%) per le categorie più importanti del mercato della Tecnologia di Consumo (tra cui TV, PC, Smartphone, Tablet, Frigoriferi, Lavatrici, Aspirapolvere, Stampanti, ecc). Per questi prodotti, durante la settimana del Black Friday 2021 è stato generato in Italia un controvalore pari a 492 milioni di euro.  Come avvenuto negli ultimi anni, molti rivenditori, sia fisici che online, hanno giocato d’anticipo e le promozioni sono iniziate fin dall’inizio di novembre con importanti campagne pubblicitarie. Questo ha portato a una tendenza positiva nelle settimane precedenti a quella del Black Friday ma la domanda di tecnologia ha sostenuto la performance della settimana più importante dell’anno. Rispetto al valore della settimana media riferita all’ultimo anno, quella del Black Friday 2021 ha fatto registrare un incremento delle vendite del +116%.

I comparti che hanno ottenuto la migliore performance sono il Grande Elettrodomestico (+16%), seguito dall’Informatica e Ufficio (+5%), dall’Elettronica di Consumo (+4%) e dal Piccolo Elettrodomestico (+4%). I prodotti più importanti in termini di fatturato si confermano gli Smartphone (124 milioni di euro), i TV (107 milioni di euro) spinti anche dal Bonus Rottamazione legato allo Switch-off ed i PC Portatili (53 milioni di euro).

Le categorie che hanno mostrato le crescite più rilevanti, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, sono i Condizionatori (+44%), i Core Wearables (+41%), le Asciugatrici (+32%) e Sistemi Audio (+23% trainati dagli assistenti vocali).

L’impatto delle attività promozionali nella settimana del Black Friday è tornato a crescere rispetto agli ultimi anni, arrivando al 46% dei volumi venduti con un taglio prezzo di almeno il 15%. Si conferma l’approccio multipiattaforma che gli italiani hanno adottato dall’inizio dello scorso anno, che ha contribuito alla crescita del canale online (+1%) ed ancor di più del canale tradizionale (+9%). Per la settimana del Black Friday, le vendite online contribuiscono al 32,7% del fatturato di tutte le vendite di prodotti tecnologici. Adesso rimane da capire se la carenza di chip che continua a rallentare la produzione di prodotti tecnologici influenzerà le vendite di dicembre per gli acquisti di Natale.