La selezione

Assegnati gli Oscar del software di Apple: ecco le migliori app del 2021

I premi ai programmi migliori per i telefoni, computer, tablet e set-top-box di Cupertino: il tema dell'anno è la connessione anti-pandemia
3 minuti di lettura

È un po' il premio Oscar per le app sulla piattaforma dei Mac e degli iPhone. Vincere il premio annuale, essere tra i 15 privilegiati le cui app sono state riconosciute da Apple come le migliori e le più importanti degli ultimi 12 mesi per i clienti, può essere il punto di arrivo per un programmatore indipendente oppure la certificazione del successo per un big del software che ha prodotto una nuova app di successo. 

Il team editoriale di Apple ha selezionato i migliori e l'azienda ha annunciato i vincitori del premio per il 2021: sono le app dell'anno nelle varie sezioni (Mac, iPhone, iPad, Apple Tv, Apple Watch), cui si aggiungono anche giochi e app a tema. Nell'ordine, i vincitori sono: Toca Life World (per iPhone), LumaFusion (per iPad), Craft (per Mac), Dazn (per Apple Tv) e Carrot Weather (per Apple Watch). Ma ci sono anche i giochi: League of Legends: Wild Rift, Marvel Future Revolution, Myst, Space Marshals 3 e, su Apple Arcade, Fantasian

Marvel Future Revolution 

Le motivazioni ufficiali: secondo Apple, “le migliori app e giochi di quest'anno hanno offerto esperienze straordinarie su tutti i dispositivi. Dieci anni dopo il debutto sull'App Store, Toca Life World continua a lavorare sull'arte del gioco e dell'espressione di sé per i bambini. Gli sviluppatori di Dazn hanno portato la cultura sportiva locale sotto i riflettori di tutto il mondo, mentre Carrot Weather ha portato le sue previsioni meteorologiche, le migliori nel settore, e il carattere spiritoso che le contraddistingue, al polso degli utenti”. Ancora: “LumaFusion ha reso l'editing video più veloce, più accessibile ai meno esperti e più portatile per i creatori di ogni livello e Craft ha reso possibile efficienza e creatività attraverso un taccuino con capacità apparentemente illimitate. La grafica incredibile e le ricche storie intrecciate di League of Legends: Wild Rift, Marvel Future Revolution, Myst, Space Marshals 3 e, in Apple Arcade, di Fantasian hanno trasportato giocatori ogni età in esperienze coinvolgenti”.

Seguendo il tema della connessione, quanto mai appropriato in epoca di pandemie e lockdown, cioè delle app che in qualche modo hanno aiutato le persone a entrare in contatto tra loro e non sentirsi isolate, ci sono altre app vincitrici: da Among Us! a Bumble, da Canva a EatOkra, fino a Peanut.

Tim Cook, numero uno di Apple, ha detto che “gli sviluppatori che hanno vinto gli App Store Awards nel 2021 hanno sfruttato la loro visione per offrire le migliori app e i migliori giochi dell'anno, stimolando la creatività e la passione di milioni di persone in tutto il mondo»” 

Al di là dell'ampissimo spettro di temi e funzioni toccato da questo insieme di app selezionate dal team editoriale internazionale di Apple, a colpire non è solo la resa tecnica, ma anche le storie degli sviluppatori e dei team che ci hanno lavorato: “Da programmatori indipendenti autodidatti a leader ispiratori che creano business globali – ha detto ancora Cook – questi sviluppatori straordinari hanno innovato con la tecnologia Apple e molti hanno contribuito a promuovere il profondo senso di unione di cui quest'anno avevamo bisogno”.

Noi abbiamo incontrato brevemente alcuni dei vincitori: dallo sviluppatore di Carrot Weather, Brian Muller, che ha iniziato quasi per caso, con un background da sceneggiatore e che ha inserito nelle sue app sia il bastone sia la carota (da qui il nome) virtuale fatta dalle battute con un humor corrosivo ispirate alle 3 donne della sua vita (la madre, la sorella e la moglie), a Joe Lee, responsabile dello sviluppo di Marvel Future Revolution, capolavoro di grafica fantascientifica capace di portare il gioco multiplayer di massa su smartphone e farlo con customizzazioni per 400 milioni di possibili combinazioni nel multiverso Marvel, che è orgogliosamente coreano e rivendica di essere il primo da quel Paese ad avere vinto questo tipo di premio. 

Space Marhsall 3 

Ancora: la coppia dei co-fondatori di LumaFusion, straordinaria app per il montaggio video su iPad e iPhone, che permette di fare moltissimo in modo diverso dai colossi del settore (da Premiere di Adobe e Final Cut della stessa Apple), portando il massimo della potenza con la leggerezza dei tablet di Cupertino. I due cofondatori, Terri Morgan e Chris Demiris, preferiscono mettere davanti i clienti per i quali questa app è pensata, come il videomaker italiano Angelo Chiacchio, che sta girando il mondo per costruire un documentario sul cambiamento climatico. 

Infine, Mattias Olsson e il team di 8 sviluppatori svedesi di Space Marhsall 3, gioco-epopea western spaziale a puntate, avventura e rompicapo, che è più di un film e più di un gioco al tempo stesso, con una storia scritta nel 2014 che pian piano si sta snodando, un capitolo dopo l'altro (il terzo episodio dell'attuale stagione uscirà a inizio 2022). 

Sono 4 storie che si intrecciano, con la soddisfazione percepibile anche via Zoom nel ricevere un premio che è un attestato alla passione spesso decennale o ventennale per la programmazione e la creazione di app. Un riconoscimento in alluminio riciclato “bello pesante”, come puntualizzato da Morgan e Demiris, che “girerà tra gli sviluppatori del team”, come ha aggiunto Olsson, e poi starà nella hall della palazzina uffici o nelle stanze degli sviluppatori, come spiegato da Lee e Muller. Un premio che fissa un punto e rende reale un traguardo altrimenti virtuale, come potrebbero sembrare i software.