Realtà virtuale

Da Facebook a Meta, che cosa cambia per i servizi di Menlo Park (e per noi)

Nulla per chi usa Facebook, Instagram o WhatsApp, qualcosa per chi possiede un visore Oculus, moltissimo in prospettiva, quando l’universo Horizon comunicherà con le app
3 minuti di lettura

Il salto è compiuto: Meta diventa il cappello sotto il quale Mark Zuckerberg, Sheryl Sandberg e il top management hanno deciso di fare confluire tutte le app e i prodotti del gruppo. In realtà con un’articolazione societaria e fiscale a sua volta bipartita:

  • da una parte i Reality Labs che diventano il focus di lungo periodo del colosso con i dispositivi Oculus (che ha visto salire del 4% la quotazione al Nasdaq);
  • dall’altra tutto il business legato appunto alle applicazioni ribattezzato Family of Apps, come Facebook, Instagram, WhatsApp e altri prodotti.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori