Nuovi problemi per Mark Zuckerberg: citato in giudizio da ex dipendenti domestici

(reuters)
L'accusa è di molestie e discriminazione rispetto ad altri collaboratori
1 minuti di lettura

Nuovi problemi per Mark Zuckerberg: due degli ex domestici accusano lui e sua moglie Priscilla Chan di essere stati molestati da un aiutante di Zuckerberg e di aver riscontrato violazioni del diritto del lavoro. I due hanno così fatto causa alla coppia multimiliardaria chiedendo un risarcimento per presunte pratiche di lavoro sleali, abusi razzisti e omofobi, tutto da parte di un altro aiutante (definito "chiave") di Zuckerberg.

Le cause sono state depositate nella contea di San Francisco il 20 settembre 2021 e sono venute alla luce solo ora, proprio mentre Zuckerberg è sotto pressione per polemica sula gestione dei dati di Facebook. "Come abbiamo affermato in precedenza - ha spiegato il portavoce personale di Zuckerberg, Ben LaBolt, - la nostra società aveva indagato già a fondo sui reclami dei dipendenti oltre due anni fa. Il nostro family office segue un rigoroso codice di condotta che richiede un comportamento appropriato da parte di tutti i membri dei nostri team. È nostra aspettativa che ciascuno dei nostri dipendenti aderisca a questo codice di condotta".