In Italia e Spagna

Su Netflix arrivano i primi 5 videogiochi gratuiti, ma solo per Android

Non si gioca in streaming: Netflix mette solo a disposizione i titoli, un po’ come fosse Apple Arcade. I giochi sono in versione completa, senza pubblicità e del tutto gratuiti per chiunque abbia un abbonamento
2 minuti di lettura

Dal 28 settembre gli abbonati Netflix di Italia e Spagna potranno scaricare i primi cinque videogiochi gratuiti. “Siamo solo all’inizio e abbiamo ancora tanto lavoro da fare, ma siamo molto contenti di offrire questi giochi in esclusiva all’interno dell’abbonamento Netflix, senza pubblicità né acquisti in-app”, si legge in una nota dell’azienda. Ma intanto il grande salto è fatto: dopo la prima sperimentazione in Polonia (solo due titoli, però), oggi la strategia oltre la tv della più grande tv in streaming del mondo comincia a delinearsi. 

Come funziona
Nessuno dei cinque videogame è nuovo: Stranger Things: 1984, Stranger Things 3: The Game, Card Blast, Teeter Up e Shooting Hoops. Tutti, a vario titolo sono disponibili su Play Store e App Store. Per averli basterà aggiornare l’app all’ultima versione e cercare la colonna dedicata ai giochi, poi selezionarli per scaricarli. Non si gioca in streaming, infatti: Netflix mette solo a disposizione i giochi, un po’ come fosse Apple Arcade, che consente di scaricare installare centinaia di titoli pagando un abbonamento. E chissà se proprio questo è il motivo per cui al momento l’opzione è disponibile solo su dispositivi Android. Arriveranno anche su iPhone e iPad, ma al momento non ci sono date ufficiali.

Una volta scaricato dal Google Play Store, il gioco apparirà sia sulla home del dispositivo che all’interno dell’app Netflix. I giochi sono in versione completa, e del tutto gratuiti per chiunque abbia un abbonamento a Netflix. 

La strategia
I videogiochi rappresentano un’estensione dell’offerta Netflix di intrattenimento di base (film, serie TV, etc.), su cui Netflix lavora da circa 20 anni. Arrivano dopo aver visto la risposta degli abbonati a show interattivi o giochi basati su alcune dei titoli più popolari (Bandersnatch o il recente lancio di Headspace: rilassare la mente), Netflix è entusiasta di fare un ulteriore passo in questa
direzione. Ma anche dopo una trimestrale che ha deluso le attese: i nuovi abbonati al 30 giugno erano 1,54 milioni, meglio degli 1,12 milioni indicati dalla società ma inferiori agli 1,75 milioni previsti dagli analisti. Il totale globale è salito a 209 milioni, tuttavia preoccupa la perdita di 430.000 abbonati negli Stati Uniti e in Canada, i due mercati più redditizi.  È il peggior rallentamento nella crescita dal 2013, e il prossimo trimestre non si prospetta migliore: così Netflix ha assunto da Facebook un esperto di videogiochi, Mike Verdu, per esplorare nuove opportunità. L'azienda si concentrerà dapprima sui titoli per smartphone, per espandersi poi su console e televisori. 

Come film e serie tv, anche i videogiochi saranno all’inizio in licenza esclusiva, ma col tempo dovrebbero essere realizzati in casa. I primi titoli sono legati alle serie più popolari, ma potrebbero arrivare anche titoli del tutto indipendenti. E dall’altra parte, Netflix potrebbe creare serie TV o film ispirati ai suoi videogiochi, come fanno da anni i concorrenti.

Nel dettaglio

Stranger Things: 1984. Sviluppatore: BonusXP (*US)
Sinossi: Vivi insieme a Hopper e ai ragazzi incredibili missioni a Hawkins e nel Sottosopra in questa avventura retrò stilizzata con tanti oggetti da collezionare

Stranger Things 3: Il gioco. Sviluppatore: BonusXP (*US)
Sinossi: Scegli uno dei 12 personaggi di Stranger Things 3: Il Gioco e combatti in una Hawkins pixellata. Forma un team con i tuoi amici o avventurati nel Sottosopra in solitaria.

Card Blast. Sviluppatore: Rogue Games (*US)
Sinossi: Realizza una mano vincente, e magari metti a segno un full, in questo gioco dai ritmi serrati perfetto per chi vuole cimentarsi ogni tanto con il poker.

Shooting Hoops. Sviluppatore: Frost Pop (*Canada)
Sinossi: Una palla da basket provvista di fucile spara freccette? Grande idea! Scagliale nella giusta direzione per centrare il canestro e il gioco è fatto.

Teeter Up. Sviluppatore Frost Pop (*Canada)
Sinossi: Niente draghi né mostri: lo scopo qui è far entrare la pallina nel buco muovendo la piattaforma per contrastare la gravità e le leggi della fisica.

 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito