Diretta Emilia Romagna GP

Enzo e Dino Ferrari

circuito diretta podio
  • Nazione Italy
  • Date 22/04/22 - 24/04/22
  • Diretta in Italia 24/04/22 ore 15:00
  • numero di giri 63
  • Lunghezza 4.959 KM
  • Totale Gp 306.72 KM
Grazie per aver seguito la diretta scritta del GP del Made in Italy e dell'Emilia-Romagna e arrivederci all'8 maggio per il GP di Miami.
Si preannunciava un weekend a forti tinte rosse qui a Imola ma di rosso, oltre al tifo sugli spalti, c'è stato solo il toro del logo Red Bull. Dopo la beffa nella gara sprint, con Verstappen a superare Leclerc nel finale di gara, la casa austriaca piazza la doppietta e ottiene il massimo dalla gara sul circuito dedicato ad Enzo e Dino Ferrari. Sainz, battezza il proprio rinnovo fino al 2024 col ritiro in seguito al contatto con Ricciardo alla prima staccata, Leclerc va a muro alla Variante Alta e getta alle ortiche il terzo posto, poi però è bravo e freddo nel risalire fino al sesto limitando i danni.
La Ferrari, nonostante il disastro della gara odierna, rimane al comando della classifica costruttori con 124 punti ma la Red Bull riduce a soli 11 punti il distacco dalla casa di Maranello. Terzo posto per la Mercedes con 77 lunghezze.
Leclerc chiude quindi sesto ma tiene la testa del mondiale con 86 punti. Verstappen sale in seconda posizione a quota 59. Terzo posto per Perez a 54, poi Russell a 49 e Sainz, oggi fuori dopo poche centinaia di metri, a 38.
Vittoria numero 22 per Max Verstappen, autore anche del suo secondo Grand Chelem in carriera, con aggancio a Damon Hill nella classifica all-time. 18esima doppietta Red Bull, la prima stagionale, grazie al secondo posto di Perez con il messicano sale per la 17esima volta in carriera sul podio.
BANDIERA A SCACCHI! Verstappen vince il GP del Made in Italy e dell'Emilia-Romagna guidando dall'inizio alla fine. Secondo posto per Perez a completare la doppietta Red Bull. Norris chiude terzo e si prende il sesto podio in carriera. Quarto posto per Russell che si difende dagli attacchi di Bottas, poi Leclerc, Tsunoda, Vettel, Magnussen e Stroll. Hamilton chiude, mestamente, 14esimo.
GIRO 63
Verstappen veleggia verso la seconda vittoria stagionale col compagno Perez lontanissimo, poi Norris. Intanto Bottas non riesce a passare Russell.
ULTIMO GIRO!
GIRO 62
Leclerc piazza la botta su Tsunoda e si prende la sesta piazza limitando al massimo i danni dopo l'errore.
GIRO 61
Lotta serrata tra Russell e Bottas per il quarto posto con il finlandese che potrebbe regalare un risultato clamoroso all'Alfa Romeo.
GIRO 60
Viene annunciato l'arrivo di una spruzzata di pioggia sul finale di gara ma non dovrebbe influire molto sull'esito finale visto che Verstappen sta guidando con oltre 13 secondi sul compagno Perez.
GIRO 59
Russell resiste al primo attacco di Bottas al Tamburello. C'è tanto pepe su questo duello dopo l'incidente dello scorso anno proprio qui a Imola. Nel frattempo Leclerc si mette dietro Vettel salendo in settima posizione.
GIRO 58
Bottas intanto si è portato a sei decimi da Russell e ha il quarto posto a portata di mano.
GIRO 58
Leclerc si è già portato a meno di tre secondi da Vettel e potrebbe superare l'ex compagno di scuderia in questo finale di gara.
GIRO 57
Leclerc salta Magnussen al Tamburello e si lancia all'inseguimento di Vettel, attualmente settimo.
GIRO 56
Giro veloce per Verstappen che si prende anche il punto extra.
GIRO 55
Disastro Ferrari sul circuito di casa con Leclerc che potrà lottare al massimo per l'ottavo posto di Magnussen.
GIRO 54
Norris sale così in terza posizione con Leclerc che è costretto a un pit stop extra per sistemare l'ala anteriore danneggiata. Il monegasco rientra in nona posizione, dietro a Magnussen.
GIRO 53
LECLERC A MURO! Errore del monegasco che scivola nella via di fuga della Variante Alta e va a toccare le protezioni!
GIRO 53
Altro giro veloce di Leclerc che però non riesce a ridurre il gap da Perez quel tanto che basta per provare il sorpasso.
GIRO 52
Leclerc sfrutta il DRS e si avvicina tantissimo a Perez facendo anche segnare il giro più veloce della gara.
GIRO 52
Pit stop anche per Max Verstappen che rientrerà comodamente al primo posto.
GIRO 51
Leclerc riesce a passare Norris al Tamburello e mette Perez nel mirino che avrà le gomme più fredde.
GIRO 51
Risponde la Red Bull con il pit stop di Sergio Perez. Rimane invece in pista Verstappen.
GIRO 50
Leclerc deve lasciare strada a Lando Norris, perde il terzo posto, ma avrà il vantaggio della gomma rossa da qui a fine gara.
GIRO 50
Rientra ai box Leclerc per montare gomma rossa e provare a ottenere il punto extra dato dal giro più veloce.
GIRO 49
15 giri alla bandiera a scacchi con tutti i piloti che sembrano intenzionati a terminare la gara con le gomme medie.
GIRO 48
Squillo di Tsunoda che salta Magnussen e si prende l'ottava piazza alla staccata del Tamburello.
GIRO 47
Alcuni nuvoloni neri minacciano di scaricare pioggia sul circuito del Santerno ma tutti i team non sembrano preoccupati.
GIRO 46
Hamilton prova a passare Gasly all'esterno del Tamburello ma il francese tiene.
GIRO 44
Situazione sempre cristallizzata nonostante l'abilitazione del DRS. L'unica lotta degna di nota è quella tra Albon, Gasly e Hamilton per il dodicesimo posto.
GIRO 43
Leclerc chiede via radio di poter montare la gomma rossa ma la risposta dal muretto è negativa.
GIRO 42
Dodici secondi tra Verstappen e Perez, quasi due e mezzo tra il messicano e Leclerc.
GIRO 41
Hamilton viene doppiato da Verstappen, avvenimento impensabile fino a pochissimi gran premi fa.
GIRO 40
Verstappen ha agganciato il trenino Albon-Gasly-Hamilton e chiede strada.
GIRO 39
Verstappen sta per piombare su Hamilton, entro pochi giri ci sarà un clamoroso doppiaggio.
GIRO 38
Nessun duello particolare da segnalare al momento se non quello tra Albon, Gasly e Hamilton per la dodicesima posizione.
GIRO 37
Tira e molla tra Perez e Lecerc col monegasco che guadagna qualche decimo ma poi lo riperde subito dopo. Intanto Verstappen vola sempre più lontano.
GIRO 36
Verstappen piazza un altro giro veloce, alle sue spalle è lotta dura, a distanza, tra Perez e Leclerc, separati da due secondi.
GIRO 35
Cambia poco anche col DRS al momento visto che nessuno dei piloti in pista ha meno di un secondo da chi lo precede.
GIRO 34
Arriva l'ok per l'utilizzo del DRS. Ora ci sarà gran battaglia in pista con molta attenzione ai sorpassi visto che, fuori dalla traiettoria, l'asfalto è ancora molto umido.
GIRO 34
Altro giro veloce per Verstappen che sembra aver rotto gli indugi e sta dando tutto per aumentare al massimo il proprio vantaggio su Perez e Leclerc.
GIRO 33
Max guida con dieci secondi abbondanti su Perez che, a sua volta, ne ha due su Leclerc.
GIRO 32
Giro veloce di Verstappen che sta per arrivare a doppiare Hamilton.
GIRO 31
Leclerc non riesce ad avvicinare Perez ma, probabilmente, sta semplicemente gestendo la gomma per tentare di ritardare il più possibile il prossimo cambio gomme.
GIRO 30
Verstappen approfitta dei problemi di Perez per allungare a quasi dieci secondi il proprio vantaggio. Intanto si attende la decisione della Direzione per l'attivazione del DRS, chiesto a gran voce via radio da quasi tutti i piloti.
GIRO 29
Lungo di Perez! Leclerc si avvicina tantissimo ma, senza DRS, non ha la spinta extra per riuscire a saltare il messicano.
GIRO 28
Non è ancora arrivata la comunicazione dalla Direzione Gara per l'attivazione del DRS. La pista è ancora troppo bagnata fuori traiettoria, non ci sono le condizioni di sicurezza per permettere ai piloti di usare l'ala mobile.
GIRO 27
Verstappen-Perez-Leclerc-Norris-Russell-Bottas-Vettel-Magnussen-Tsunoda-Stroll a punti in questo momento.
GIRO 26
Leclerc viaggia stabilmente con un secondo e mezzo di ritardo da Perez ma entrambi stanno guadagnando costantemente su Verstappen che sembra pensare alla gestione del gap più che ad aggiungere altri decimi tra sé e gli inseguitori.
GIRO 25
Altro giro veloce di Max Verstappen, poi arriva subito la risposta di Perez. In questa fase meglio il messicano che, dopo la difesa su Leclerc, è tornato a sette secondi dal compagno.
GIRO 24
Leclerc perde qualcosa da Perez e torna a un secondo di distacco. Intanto sembra scongiurato il rischio pioggia, almeno in questa fase di gara.
GIRO 23
Si rianima Verstappen che piazza il giro veloce della gara, intanto Perez sta tappando tutti i buchi su Leclerc, agevolando la fuga del compagno di squadra.
GIRO 22
Giro veloce di Leclerc che però non riesce a passare Perez. Il monegasco sta girando un secondo più veloce di Verstappen che ne ha però oltre sette di vantaggio sul ferrarista e sul compagno Perez.
GIRO 21
Lewis Hamilton è il più veloce in pista ma si trova in 14esima posizione. Intanto Leclerc si è riportato negli scarichi di Perez e potrebbe provare l'attacco alla prima staccata.
GIRO 20
Si fermano Verstappen, Leclerc e Norris. Non un gran pit stop per la Ferrari con Leclerc che rientra davanti a Perez ma deve subito cedere la posizione al messicano, arrivato di gran carriera con le gomme in temperatura.
GIRO 19
Solo Verstappen, Leclerc e Norris non hanno ancora effettuato il passaggio alle gomme gialle. Intanto Ricciardo fa segnare il giro veloce della gara.
GIRO 19
Non si ferma Verstappen ma entra Perez. Leclerc prosegue copiando la strategia di Max. Si fermano anche Russell e Bottas.
GIRO 18
Soli sette decimi tra Perez e Leclerc mentre entra anche Vettel ai box.
GIRO 17
Il primo a fermarsi è Ricciardo, ultimo in classifica. Gomme gialle per l'australiano della McLaren che sarà osservato speciale da tutti gli altri team per capire le prestazioni della gomma da asciutto.
GIRO 16
Degrado gomme davvero importante per tutti ma nessuno vuole fermarsi a montare le slick per poi doversi fermare ancora in caso di pioggia.
GIRO 15
Un secondo e mezzo tra Perez e Leclerc, il monegasco "vede" il secondo posto.
GIRO 14
Bottas passa Magnussen e sale in sesta posizione. Davanti sempre Verstappen con quasi sei secondi su Perez, poi Leclerc a poco meno di due dal messicano.
GIRO 13
Situazione di gara critica con la pista praticamente asciutta ma il meteo prevede pioggia entro i prossimi 30 minuti.
GIRO 12
Russell passa Magnussen alla Variante Alta e tiene nell'incrocio successivo. Il danese della Haas ora si deve difendere da Bottas.
GIRO 12
Sorpasso e controsorpasso tra Russell e Magnussen. Ne approfitta Bottas per agganciare gli scarichi della Mercedes. Ora è lotta a tre per il quinto posto.
GIRO 11
Magnussen non cede nulla a Russell col britannico targato Mercedes che sembra nettamente più veloce ma non trova nessuno spazio per operare il sorpasso.
GIRO 10
Bagarre tra Russell e Magnussen per il quinto posto. Dietro di loro ci sono poi Bottas, Vettel, Tsunoda e Stroll a completare la top ten.
GIRO 9
Leclerc abbassa a due secondi e mezzo il ritardo da Perez ma il tempo perso dietro a Norris potrebbe costare caro al ferrarista in ottica primo posto.
GIRO 8
Leclerc fa esplodere il Santerno infilando Norris all'interno del Tamburello. Sorpasso di forza del monegasco che si lancia all'inseguimento di Perez, tre secondi più avanti.
GIRO 7
Verstappen allunga ancora su Perez mentre Leclerc non è ancora riuscito a piazzare il proprio attacco a Norris.
GIRO 6
Ritiro per Fernando Alonso che rientra ai box con la pancia destra della vettura completamente squarciata.
GIRO 6
Verstappen lascia Perez a 1"7, Norris ha già oltre tre secondi di distacco e deve difendersi dall'attacco imminente di Leclerc.
GIRO 5
Si riparte senza particolari scossoni alla classifica con la pista che si sta asciugando molto velocemente.
GIRO 4
Carlos Sainz interrompe così una striscia di 17 gare a punti. Nel frattempo la Safety Car rientra sta per rientrare ai box.
GIRO 3
Verstappen-Perez-Norris il podio provvisorio, poi Leclerc, Magnussen e Russell, autore di una grandissima partenza.
GIRO 3
Anche Bottas coinvolto nel contatto tra Ricciardo e Sainz ma il finlandese dell'Alfa Romeo non sembra aver subito danni particolari.
GIRO 2
Safety car in pista per permettere la rimozione della vettura di Sainz. Ricciardo invece è riuscito a riprendere la via della pista.
GIRO 1
Pessima partenza di Charles Leclerc che viene passato da Perez e Norris e finisce quarto. Malissimo anche Sainz che finisce nella ghiaia dopo un contatto con Ricciardo al Tamburello.
PARTITI!
Giro di ricognizione in corso tra i numerosi fumogeni rossi accesi dai tifosi del Cavallino Rampante che affollano gli spalti del circuito Enzo e Dino Ferrari.
Sarà una gara asciutta in partenza ma molti tratti del circuito sono molto bagnati. La temperatura di 12 gradi non aiuta per una totale asciugatura della pista.
Verstappen ha ottenuto venerdì la sua 14esima pole position in Formula 1, appaiando Ascari, Hunt, Barrichello e Ronnie Peterson, oltre alla prima fila numero 31 in carriera, eguagliando Niki Lauda. 13esima prima fila invece per Leclerc che aggancia Jones e Scheckter.
In mattinata la pioggia sembrava poter scombinare i piani di tutti i team ma al momento la pista si sta asciugando, potremmo assistere dunque a una gara con gomme intermedie in partenza ma con un rapido passaggio alle slick, forse già nei primissimi giri. Per il resto del pomeriggio le previsioni sono altamente incerte, sicuramente non mancheranno incertezza ed emozioni per i numerosi tifosi che affollano le tribune del circuito del Santerno.
Dopo la palpitante gara sprint vinta ieri, Verstappen scatta davanti a tutti. Al suo fianco ci sarà Leclerc con Perez e Sainz, autore di una gran rimonta dal decimo posto, in seconda fila.
Buon pomeriggio da Imola e benvenuti alla diretta scritta del GP del Made in Italy e dell'Emilia-Romagna.
1°
Max Verstappen

Red Bull Racing

2°
Sergio Perez

Red Bull Racing

3°
Lando Norris

McLaren F1 Team

1°
Costruttori

Red Bull Racing

ordine di arrivo
pos. pilota nazionalità team tempi
1 Max Verstappen Red Bull Racing 1:32:07.986
2 Sergio Perez Red Bull Racing 16.527
3 Lando Norris McLaren F1 Team 34.834
4 George Russell Mercedes AMG Petronas Motorsport 42.506
5 Valtteri Bottas Alfa Romeo Racing 43.181
6 Charles Leclerc Scuderia Ferrari 56.072
7 Tsunoda Scuderia AlphaTauri Honda 1:01.110
8 Sebastian Vettel Aston Martin Cognizant Formula One Team 1:10.892
9 Kevin Magnussen Haas F1 Team 1:15.260
10 Lance Stroll Aston Martin Cognizant Formula One Team 1 LAP(s)
11 Alexander Albon Williams Racing 1 LAP(s)
12 Pierre Gasly Scuderia AlphaTauri Honda 1 LAP(s)
13 Lewis Hamilton Mercedes AMG Petronas Motorsport 1 LAP(s)
14 Esteban Ocon Alpine F1 Team 1 LAP(s)
15 Guanyu Zhou Alfa Romeo Racing 1 LAP(s)
16 Nicholas Latifi Williams Racing 1 LAP(s)
17 Mick Schumacher Haas F1 Team 1 LAP(s)
18 Daniel Ricciardo McLaren F1 Team 1 LAP(s)
19 Fernando Alonso Alpine F1 Team 57 LAP(s)
20 Carlos Sainz Scuderia Ferrari 63 LAP(s)

Le prossime dirette