In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Rugby. L’Italia A spazza la Romania A per 64-3 In meta Di Bartolomeo del Petrarca Padova

Dieci marcature, padovani in evidenza con Spagnolo e Lazzarin e il ritorno di Matteo Minozzi subito determinante in campo poi uscito in barella al 47’ per un colpo alla testa da cui s’è ripreso

di Fabrizio Zupo
2 minuti di lettura

Popopaia tenta di placcare Matteo Minozzi nella sfida  fra Italia A e Romania A

 


VIADANA
Dieci mete contro un calcio, la differenza fra l’Italia A di Troncon e la Romania A (7 su 8 del pack erano quelli della Maggiore visti a Bucarest) nella sfida sabato 21  a Viadana e finita 64-3. Gli Azzurri esibivano un nuovo corso, un’under 22 di media con i fuoriusciti dalla super Under 20 capace l’anno scorso di tre vittorie nel 6 Nazioni e il bronzo nelle Summer Series. E di quel gruppo in gran lustro ieri la terza Vintcent Ross, che si sta facendo posto nell’Exeter in Premiership.

È la sesta vittoria in un anno e mezzo del rinato progetto (A ed Emergenti) sotto Troncon (Spagna, Romania, Uruguay, Olanda, Namibia) e sotto solo contro la selezione della Currie Cup e gli inglesi del Leicester.
Il presidente Fir Innocenti ha detto alla squadra: «Questa per me è la prima partita del 6 Nazioni, la più importante». E rispondendo al termine sul loro valore «Tutti sono già pronti per questo 6 Nazioni. Quando si prende la maglia azzurra non si sa se la si rivede. Il torneo è lungo, c’è bisogno di tutti».
Tanti padovani. A partire dal ritorno di Minozzi, in mostra nell’occasione della meta di Drago, poi uscito al 47’ precauzionalmente in barella per un colpo alla testa. S’è ripreso e oggi effettuerà un nuovo protocollo per la concussion. Un tempo per l’esordiente Spagnolo, un po’ frenato dai postumi di un infortunio; una meta per il tallonatore Di Bartolomeo sugli sviluppi di una maul sul finire del primo tempo. Per Lazzarin 80’ in campo.


Italia A v Romania A 64-3 (26-3)
Marcatori: p.t. 5’ c.p.Popopaia (0-3); 11’ m. Bruno tr. Da Re (7-3); 20’ m. Drago tr. Da Re (14-3); 24’ m. Albanese tr. Da Re (21-3); 37’ m. Di Bartolomeo (26-3); s.t. 46’ Albanese (31-3); 50’ m. Pettinelli tr. Da Re (38-3); 52’ m. Izekor tr. Da Re (45-3); 59’ m. Iachizzi tr. Da Re (52-3); 75’ m. Moscardi tr. Teneggi (59-3): 82’ m. Fusco (64-3)

Italia A: Minozzi (47’ Montemauri); Bruno (60’ Moscardi), Bertaccini, Drago (54’ Mazza), Lazzarin; Da Re (60’ Teneggi), Albanese (54’ Fusco); Ferrari (47’ Izekor), Vintcent, Pettinelli (cap) (51’ Ruggeri) ;Zambonin, Ortombina (47’ Iachizzi); Alongi (57’ D’Amico), Di Bartolomeo (57’ Frangini), Spagnolo (41’ Leccioli)
All. Troncon

Romania A: Popopaia (59' Iliuta); Shenna (40' Lamboiu), Pop, Popa, Simionescu; Boldor (34’ Muresan), Tigla (34’ Rupanu); Sobota (53' Alexe), Neculau, Ser (cap); Iancu (53' Stratila), Rosu; Balan (47’ Straia) (71’ Balan), Butnariu (30’ Capatana) (53' Savin), Chiriac (30’ Tomascu) (53' Irimescu)
All. Apjok
Arbitro Clara Munarini
Cartellini: al 36' giallo a Rosu (Romania A)
Calciatori: Popopaia (Romania A) 1/1, Da Re (Italia A) 6/8; Teneggi (Italia A) 1/2
Note: giornata fredda, campo in buone condizioni. Presenti circa 1500 spettatori
Player of the Match: Manfredi Albanese (Italia A)

I commenti dei lettori