In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Il Padova torna alla vittoria: 2-1 contro il Trento

Finalmente i tre punti, dopo tre mesi. I biancoscudati sono scesi in campo con una maglietta con la scritta “Ciao Manu” in ricordo del calciatore dell’under 17 morto a Ferrara

Stefano Volpe
1 minuto di lettura

Il gol di Liguori (fotoservizio Piran) 

 

Serviva solo una vittoria per spazzare la crisi e il Padova riesce a portarla a casa. I biancoscudati sconfiggono 2-1 il Trento allo stadio Euganeo tornando al successo in casa dopo quasi 3 mesi.

Mister Caneo si giocava tutto in questa partita e ha ottenuto buone risposte dai suoi, che non hanno messo in mostra una prova spettacolare ma quantomeno si sono dimostrati compatti e solidi.

I giocatori del Padova sono scesi in campo con una maglietta con la scritta “Ciao Manu” in ricordo di Manuel Lorenzo Ntube, il calciatore dell’under 17 morto mercoledì sera a seguito di un incidente stradale a Ferrara. Anche i tifosi hanno ricordato il giocatore con uno striscione comparso in Tribuna Est e prima dell’inizio della gara è stato osservato un minuto di silenzio.

La maglietta in memoria di Manu, ragazzo dell'Under 17 morto in un incidente stradale

 

Padova che per la prima volta passa alla difesa a quattro, con l’inserimento di Curcio come terzino sinistro, Vasic spostato da mezz’ala e tridente composto da Liguori, De Marchi e Jelenic. La partita comincia su ritmi bassissimi, poche emozioni e tanti errori da ambo le parti.

Per spezzare la monotonia ci vuole un episodio che arriva al 29’ e sorride ai biancoscudati. Sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto dalla destra, la sfera arriva a Vasic che calcia di prima intenzione e insacca, complice anche la deviazione di un difensore trentino. Padova in vantaggio e dedica a Manuel.

La gara si mette ancor più in discesa per i ragazzi di Caneo a fine primo tempo, quando il trequartista ospite Belcastro viene espulso per doppia ammonizione. Nella ripresa, tuttavia, i biancoscudati si limitano a gestire il vantaggio e a non rischiare quella rimonta che troppo spesso hanno subito in stagione. Il Trento non riesce quasi mai a rendersi pericoloso e alla fine il Padova trova anche il raddoppio con un con un sinistro dal limite di Liguori che bacia il palo ed entra in rete al 44’.

Eppure, anche in una giornata come questa, i biancoscudati riescono a complicarsi la vita, subendo il gol al 3’ di recupero nell’unica occasione pericolosa creata dagli avversari. Bravo in questo caso Saporetti a raccogliere una punizione in area a scaricare in rete un destro potente sotto la traversa. In ogni caso, ai ragazzi di Tedino non basta.

Il Padova vince 2-1, si rialza in classifica e tonerà in campo mercoledì alle 19 all’Euganeo per i quarti di finale di Coppa Italia contro la Juventus Next Gen.

I commenti dei lettori