In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Calcio Padova, un altro pareggio: con l’Albinoleffe è 2-2

La striscia negativa non si ferma e parla di una sola vittoria nelle ultime nove partite, con conseguente discesa fino al decimo posto in classifica nel girone A di Serie C

Stefano Volpe
1 minuto di lettura

Il Padova non sa più vincere in campionato e allo stadio Euganeo contro l’Albinoleffe trova un altro pareggio per 2-2. La striscia negativa non si ferma e parla di una sola vittoria nelle ultime nove partite, con conseguente discesa fino al decimo posto in classifica nel girone A di Serie C.

La squadra di Caneo conferma i propri limiti difensivi e ancora una volta non riesce a difendere il gol di vantaggio. Il Padova, fedele a quanto chiesto dal proprio allenatore, aveva cominciato con piglio aggressivo, trovando il vantaggio dopo 12 minuti.

Germano lancia Liguori che entra in area e subito dopo aver concluso a rete viene atterrato dal portiere. L’arbitro assegna il calcio di rigore che lo stesso Liguori trasforma, siglando il proprio sesto gol stagionale. Una volta sbloccata la sfida il Padova rallenta, sfavorito anche dalle tante interruzioni che condizionano il primo tempo, considerati anche gli infortuni di Russini e Vasic.

A svegliare l’Euganeo dal torpore del primo tempo è solo una grande accelerazione di Piovanello conclusa con tiro respinto dal portiere, un colpo di testa di poco a lato di Cori e una protesta di Liguori che nel recupero chiede vanamente un altro rigore. Nella ripresa l’Albinoleffe aumenta il proprio peso offensivo e nel giro di dieci minuti ribalta la situazione. Al 2’ la difesa del Padova si fa trovare scoperta sulla destra, Cocco imbuca per Zoma che batte Donnarumma in uscita.

Al 10’ Cocco veste ancora i panni dell’assistman e con un tocco delizioso serve Cori, abile a segnare con un tiro al volo sotto la traversa. Nemmeno il tempo di accorgersene che il Padova ha la bravura (e la fortuna) di pareggiare. Belli raccoglie un pallone sulla trequarti avversaria, se lo porta sul destro e scarica un tiro violento che il portiere Pratelli respinge malamente, facendoselo rimbalzare addosso e infilando la propria porta. Nel finale, nonostante tanta generosità, i biancoscudati perdono lucidità e non trovano il gol del successo.

I commenti dei lettori