Poker: Russini, Cretella, De Marchi e Zanchi per dare maggiore dinamismo al Padova

Il direttore sportivo Mirabelli accontenta il tecnico Caneo: il prossimo sarà Calabrese. Per il dopo-Donnarumma c’è Zanellati

Padova. Si accende all’improvviso il mercato del Padova, con il direttore sportivo Massimiliano Mirabelli che ha piazzato quattro colpi in entrata. Tre acquisti sono stati definiti ieri sera, di sicuro i volti nuovi saranno a disposizione per la partenza per il ritiro in programma domenica prossima. Con un’accelerazione nelle ultime ore, il Padova ha definito gli acquisti del centrocampista Carmine Cretella, del terzino Andrea Zanchi (oggi la firma del contratto) e dell’esterno offensivo Simone Russini. A questi si aggiunge l’attaccante Michael De Marchi, il cui arrivo dal Pescara era ormai stato definito da tempo e ieri è stato solo ufficializzato.

I COLPI

Mirabelli ha quindi pescato in casa Catania, con due giocatori come Zanchi e Russini che si sono svincolati la scorsa primavera dopo il fallimento della società siciliana. Dal punto di vista del talento offensivo, l’acquisto più stuzzicante è sicuramente quest’ultimo. Simone Russini, classe 1996, è un esterno offensivo o seconda punta, ideale nello schieramento che ha in testa mister Caneo, come incursore alle spalle del centravanti. I tifosi del Padova più attenti lo conoscono bene, perché ha disputato un paio di buone stagioni con la maglia del Cesena quando anche i biancoscudati erano inseriti nel girone B. Lo scorso anno si è confermato su livelli elevati con il Catania, mettendo a referto 7 gol e 5 assist in 31 presenze. Arriva da svincolato e ieri ha sostenuto le visite mediche così come l’ex (e futuro) compagno di squadra Andrea Zanchi. Anche il terzino sinistro, classe 1991, arriva dal Catania dove ha disputato le ultime due stagioni. Zanchi ha alle spalle una lunga carriera, praticamente tutta in Serie C, e sarà inserito come alter ego di Curcio da laterale sinistro a tutta fascia. Da un classico giocatore di categoria a un giovane del quale si parla molto bene. Il ds Mirabelli ha infatti chiuso anche per Carmine Cretella, 19enne (è un classe 2002) nell’ultima stagione in forza alla Paganese. Anche lui arriverà a titolo definitivo dopo essersi svincolato dalla società campana, retrocessa in Serie D avendo perso il playout contro la Fidelis Andria. Cretella, cresciuto nel Napoli, ha alle spalle già due buone stagioni tra i grandi, prima in Serie D con il Messina, quindi proprio a Pagani dove nell’ultimo campionato di Serie C ha collezionato 33 presenze condite da 6 gol e 3 assist. Centrocampista centrale con buone doti di corsa e inserimento, andrà ad irrobustire un reparto che sarà profondamente rivoluzionato. L’ultimo acquisto per il quale si aspetta solo l’annuncio è quello dell’attaccante Michael De Marchi (classe 1994), con il quale c’è già l’accordo e che arriva a titolo definitivo dal Pescara.

LE USCITE

Sempre al Pescara sarà ceduto a titolo definitivo Simone Della Latta, anche se si aspetta ancora la fumata bianca. Il centrocampista sta trattando l’ingaggio con il club abruzzese. Sembra invece allontanarsi il rinnovo di Antonio Donnarumma, che non ha accettato la prima offerta del Padova e si sta guardando intorno. Il Palermo è pronto a rilevarlo e offrirgli un posto da titolare in B. Per questo Mirabelli sta già sondando qualche nome per un eventuale sostituto e ha messo gli occhi su Alessandro Zanellati, 23enne nell’ultima stagione alla Giana Erminio. Al ds biancoscudato è stato proposto anche il giovane difensore del Verona Bernardo Calabrese, ex capitano della Primavera. La formula è quella del prestito, annuncio vicino.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Un inferno di fiamme: i russi cancellano totalmente un quartiere con armi termobariche a Piscky

Focaccia con filetti di tonno, cipolla rossa e olive

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi