Eccellenza, Borgoricco va agli spareggi per la serie D

Edoardo Cappella, autore del secondo gol del Borgoricco Campetra

Pareggio thrilling contro l’Arcella che rimonta due volte, ma vince la sfida in classifica per il 2° posto valido per i playoff

BORGORICCO. Sarà lo United Borgoricco Campetra a giocarsi il triangolare andata e ritorno contro Treviso e Montecchio Maggiore per cercare di arrivare primo e giocarsi così gli spareggi nazionali per la Serie D.

È quello che ha sancito il campo domenica 24 nell’attesissimo scontro diretto contro l’Arcella per il secondo posto, con le due squadre distanziate di un punto (Borgoricco 49, Arcella 48) prima di questa partita.

Pareggio finale che ha premiato allora la squadra di mister Bertan (all’Arcella serviva solo vincere) in una partita dove le due squadre hanno giocato a viso aperto proponendo un bello spettacolo di fronte alla tribuna tutta gremita dello stadio Vecchiato.

Due volte avanti il Borgoricco, due volte ripreso dall’Arcella, con il 2-2 finale segnato da Cherif al 42’della ripresa ad aggiungere ulteriore suspense agli ultimi minuti di una gara frizzante che, però, il Borgoricco avrebbe dovuto chiudere molto prima, viste le tante opportunità non sfruttate dai suoi attaccanti.

Pronti, via e dopo una decina di minuti di marca Arcella, all’11’ il Borgoricco passa: cross di Molin dalla sinistra, la difesa bianconera non riesce a liberare e così sul secondo palo arriva Poncia che batte con freddezza Berto da pochi passi. Il gol galvanizza i padroni di casa che tra il 14’ e 16’ hanno altre tre buone opportunità con Tescaro e Regazzo, ma Berto è attento sui due colpi di testa del primo, mentre la splendida conclusione del 10 finisce alta non di molto.

È proprio Regazzo ad andare vicinino al possibile 2-0 al 34’: Ballarin si fa scippare palla sulla trequarti da Cappella, Tescaro mette in mezzo per il centrocampista di casa che è tutto solo sul dischetto del rigore, Berto è strepitoso in uscita a respingere la minaccia. Al rientro dagli spogliatoi, mister Tentoni aumenta il carico offensivo e inserisce Calgaro ma il pallino del gioco ce l’ha sempre il Borgoricco che al 7’trova i guantoni di Berto a respingere un bel rasoterra di Cappella. Le occasioni ci sono, il 2-0 no, l’Arcella non molla e al 27’trova allora il pareggio: cross di Calgaro, Boscaro cicca il pallone ma a fianco a lui c’è Ballarin che si dimentica di essere un difensore e batte Favarin con un tiro sotto la traversa. Non c’è tregua perché due minuti dopo il Borgoricco va vicinissimo al nuovo vantaggio con Tescaro che approfitta di un retropassaggio sbagliato di Berini, salta Berto in uscita ma trova sulla linea di porta la respinta di chi nel frattempo è tornato a fare il centrale, Ballarin allontana e salva i suoi.

Al 35’ecco però il gol del solito Cappella: cross dalla destra di Girardi, il bomber di casa spunta sul secondo palo e fa 2-1 mandando in visibilio i suoi tifosi. Al 42’ il definitivo 2-2 di Cherif che raccoglie una respinta goffa di Scappin per battere da pochi passi Favarin. Gol che arriva tardi perché nei 7’ di recupero l’Arcella non riesce a creare più nulla e deve accontentarsi del terzo posto.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Checco Zalone in festa sulla barca dell’oligarca

Insalata tiepida di cous cous con ceci neri, cipollotti e tonno

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi