Virtus, beffa nel finale «Ma abbiamo preso la direzione corretta»

PADOVA

Non sono arrivati i due punti dalla trasferta di Desio di venerdì sera, ma la strada tracciata dall’Antenore Energia Virtus Padova continua a sembrare quella buona. La sconfitta arrivata all’overtime 95-91 contro Desio, dopo che i tempi regolamentari si erano chiusi 80-80, non deve demoralizzare la banda di coach Riccardo De Nicolao, che era reduce da sei vittorie nelle ultime sette partite e, a 10 secondi dal termine, era sopra +2 sugli avversari.


«È stata una partita in cui avevamo quasi in pugno la vittoria» ha commentato coach De Nicolao, «Peccato aver perso per errori banali, ma essere giovani a volte dà cose in più e a volte le toglie. Noi comunque dobbiamo andare avanti così».

Nel frattempo, mentre la prima squadra prova a conquistarsi una piazza playoff in campionato, la Virtus Padova continua nel suo lavoro di crescita societaria. Nasce infatti “Meta Virtus”, un contenitore per la gestione degli sponsor e la creazione di occasioni funzionali alla loro attività e ai loro interessi.

«L’iniziativa, promossa dai nostri advisor Max Franz e Andrea De Nicolao, rappresenta un passo in avanti nella crescita del nostro progetto» spiega Nicola Bernardi, direttore generale Virtus, «Vogliamo diventare un polo sempre più attrattivo per le realtà economiche del territorio, in continuità con le collaborazioni con l’Università di Padova e Padova Urbs Picta». —



© RIPRODUZIONE RISERVATA



2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Bambino scomparso a Tambre: ecco il momento del salvataggio

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi