Un grande Padova schianta la Triestina, la curva biancoscudata esplode di gioia

Gli ultras del Padova in trasferta a Trieste

I biancoscudati restano in scia al Sudtirol  a meno due dalla vetta, seppur con due gare in più rispetto ai rivali

PADOVA. Ancora una grande vittoria in trasferta per il Padova che riparte bene anche in campionato ed espugna per 2-0 il campo della Triestina. I biancoscudati restano in scia al Sudtirol (vittorioso a Crema) a meno due dalla vetta, seppur con due gare in più rispetto ai rivali. Il derby del Rocco si accende immediatamente, dal punto di vista dell’intensità ma soprattutto del nervosismo. E altrimenti non poteva essere, vista la rivalità storica tra le due squadre e vista la grande presenza di tifosi biancoscusati in trasferta.

La Triestina parte forte ma sbaglia molto in fase di impostazione e proprio da un errore della difesa alabardata il Padova innesca il contropiede vincente. Al 13’ Chiricò intercetta palla sulla trequarti e serve Della Latta che entra in area e viene atterrato dal portiere. È calcio di rigore che Ronaldo trasforma. Pochi minuti dopo Martinez nega a Bifulco il 2-0, prima che la Triestina provi a reagire, attaccando però a fiammate e senza la necessaria lucidità.

Nella ripresa i padroni di casa premono, il Padova si difendere bene e viene salvato da un grande intervento di Donnarumma che nega il pareggio a De Luca. E al 30’ un perfetto contropiede permette a Jelenic ci segnare il 2-0 e regalare al Padova una vittoria a Trieste che tra i professionisti mancava da quasi 12 anni.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Giro d'Italia 2022 a Treviso. Ecco dove arriverà lo sprint e il toto tappa

Insalata tiepida di cous cous con ceci neri, cipollotti e tonno

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi