Cittadella, che beffa: il Monza passa al 91’

(foto Editoriale Report) 

Già il pareggio, con due pali presi e un netto dominio, sarebbe andato stretto agli uomini di Gorini. Figuriamoci la sconfitta, arrivata in pieno recupero

MONZA Che beffa! Il Cittadella coglie due pali (nel primo tempo con Branca su punizione e nel secondo con Beretta, che scheggia la traversa di testa), il Monza segna. E, beffa nella beffa, lo fa andandosene via in un contropiede “box to box” con D’Alessandro, innescato da Machin, che va a trafiggere Kastrati dopo un calcio d’angolo a favore degli uomini di Gorini, in pieno recupero. Finisce 1-0 per a squadra di Berlusconi e Galliani, che, nei 45’ iniziali, per risollevarsi da un momento nero si aggrappa alle grandi parate del suo portiere Di Gregorio, nettamente il migliore in campo. Adorni e compagni, che avevano corso rischi solo in occasione del palo colto da Valoti, devono però recitare il mea culpa, perché già il pareggio sarebbe andato stretto: sotto porta serve più cattiveria. Invece le sconfitte sono già 4 su 9 partite e giovedì si torna in campo contro un’altra delle squadre più quotate, il Parma di Buffon.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Il primo Airbus A340 atterra in Antartide, l'impresa epocale della Hi Fly apre la via del turismo

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi