dinamo sassari

San Martino di Lupari

Un Fila San Martino straripante fa a pezzi la Dinamo Sassari (97-72), esultando dopo la beffa subìta nell’opening day di Moncalieri. Non c’è mai stata partita al PalaLupe, le ragazze di Lollo Serventi hanno sempre condotto, sfiorando la tripla cifra a fine gara. Protagoniste Russo, Kelley e Pastrello, rispettivamente 20, 19 e 16 punti. Nel finale il tecnico ha schierato un quintetto dall’età media appena superiore ai 18 anni.


SPRINT

La partenza delle Lupe è superlativa: le triple di Milazzo e Pastrello sbloccano la contesa, quella di Mitchell serve ad allungare ulteriormente. C’è poi una giocatrice sensazionale come Shae Kelley, che cattura rimbalzi in difesa e comanda in attacco. La Dinamo è tenuta in vita da un’ottima Shepard che mette a referto tutti e 9 i punti per le sarde. Peccato che dall’altra parte le sanmartinare facciano quello che vogliono, a 2 minuti e mezzo dalla prima sirena coach Restivo è costretto a fermare il gioco a causa di un impietoso 26-9. Il time out lo premia, il buon rientro delle sue ragazze vale un 5-0 di parziale e un primo quarto chiuso sotto di dieci lunghezze (28-18).

PIOVONO BOMBE

La granata di Francesca Russo vale il 31-18, la Dinamo si appoggia sempre a Shepard, una sentenza. È un match intenso e spettacolare, le difese concedono tanti falli e i viaggi in lunetta diventano d’abitudine. Kelley sale sempre più in cattedra con un paio di giochi da tre punti che fanno impazzire il pubblico, coadiuvata da una Francesca Russo in spolvero. Al 17’ il tabellone recita 47-32, Russo si alza e spara da otto metri bruciando la retina, poi infila i due liberi del +20. Le isolane vivono di movimenti singoli delle stelle Shepard e Lucas, mentre il gioco corale proposto da Serventi è di quelli da leccarsi i baffi: all’intervallo lungo è 56-39. Al ritorno in campo ogni tentativo della Dinamo viene ricacciato indietro dai canestri del Fila. Al 30’siamo sul +19, per un match già virtualmente chiuso. Anche nell’ultimo parziale capitan Filippi & Co danno prova di estrema consapevolezza nei propri mezzi, non calando mai il livello d’attenzione. È Silvia Pastrello (classe’01) a salire in cattedra con un paio di canestri che esaltano il fortino giallonero, lo stesso vale per Filippi e le sue bombe ( 4/4 da tre). Il finale è una passerella, sul +28 Serventi concede minuti a Guarise, Arado e Antonello. È un Fila sontuoso, ora il derby con la Reyer. ––



2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Mapelli, rettrice dell'università di Padova: ecco i due nostri progettti in area Piovego

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi