Lupe, amarezza ma tanta voglia di vincere Premio al coach

San Martino di Lupari

Il 72-73 di tre giorni fa contro la Virtus Bologna ha lasciato tanto amaro in bocca. La Segafredo ha sì dovuto fare a meno di alcune pedine di primissimo livello, ma si è dimostrata squadra esperta e pronta a vincere. Ecco che la prestazione delle Lupe guadagna ancora più considerazione. Le ragazze di Lollo Serventi si sono trovate tra le mani l'ultimo possesso, il ferro (e qualche contatto irregolare non sanzionato) ha però risputato la sfera a spicchi strozzando l'urlo dei numerosi tifosi gialloneri giunti a Moncalieri. Il Fila può tuttavia ripartire da alcune certezze, innanzitutto dalla consapevolezza di essere un roster con tanto entusiasmo in grado di dar fastidio a molte, in secondo luogo abbiamo subito ammirato una Shae Kelley dominante (21+12 per la nativa di Denver). Da sottolineare anche il killer instinct di capitan Filippi e Ilaria Milazzo. La rabbia per non essere riuscite a battere le Vu Nere dovrà ora essere utilizzata per raccogliere la posta in palio nel primo appuntamento casalingo di stagione. Domenica al PalaLupe arriverà una Dinamo Sassari sconfitta all'esordio da Costa Masnaga: i tifosi sono pronti a sostenere le loro beniamine. Lorenzo Serventi, nel frattempo, è stato premiato a Moncalieri quale miglior tecnico della scorsa stagione, un riconoscimento che la dice lunga sul valore del nuovo condottiero giallonero. —




2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Strage Salvemini, 31 anni dopo: il corteo dei mille studenti

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi