Neymar-Mbappè sfidano il Bayern per il sogno Psg in Europa



Dentro o fuori. Non serviva la mannaia del verdetto di coppa per elettrizzare questo Paris Saint-Germain-Bayern Monaco, atto secondo e senza appello di una sfida che vale la semifinale di Champions dopo essere stato l’ultimo duello della scorsa edizione.


A Lisbona la finalissima sorrise ai tedeschi con un gol del parigino Coman, che stasera stringerà i denti – causa infortunio al perone – per essere presente nel big-match al Parco dei Principi (ore 21 diretta su Canale 5 e Sky Sport 1) dove i campioni d’Europa devono ribaltare il 2-3 casalingo della scorsa settimana. «Può succedere di tutto», prevede Mauricio Pochettino, il nuovo tecnico dei francesi che può passare perdendo anche 1-0 o 2-1.

Sembra pretattica ed invece è la bellissima verità di una sfida apertissima che all’andata ha regalato spettacolo e gol. Neymar e Mbappé sono pronti a dare il bis, mentre Kean si gioca un posto da titolare e gli altri azzurri Verratti e Florenzi la guarderanno dalla tv di casa per colpa del Covid. In campo ci sarà sicuramente un po’d’Italia, l’arbitro è Orsato, mentre il Bayern dovrà fare un’impresa nell’impresa per non abdicare ai quarti. I bavaresi sono privi di Lewandowski, ma venderanno cara la pelle. «Sarà un compito difficile – dice Thomas Müller –, ma queste sono le partite per cui giochiamo a calcio».

Nell’altro quarto di finale, invece, il Chelsea di Tuchel (ex Psg) riparte dal 2-0 conquistato contro quel Porto capace di eliminare la Juventus agli ottavi: si gioca di nuovo sul campo neutro di Siviglia. Domani il quadro si completa con Borussia Dortmund-Manchester City (andata 1-2) e Liverpool-Real Madrid (1-3). —



Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi