Il volley piange Michele Pasinato, recordman di punti in Serie A

Aveva 52 anni: con l'Italia di Velasco conquistò l'oro Mondiale. Allenava le giovanili della Kioene Padova

PADOVA.Il mondo dello sport piange uno dei suoi campioni. Michele Pasinato si è spento a 52 anni, compiuti il 13 marzo, stroncato da un tumore. Era apprezzato coach del settore giovanile della Kioene Padova.

Si tratta di uno dei più grandi pallavolisti italiani di tutti i tempi.  La sua carriera da giocatore iniziò nelle giovanili del Petrarca Padova nella stagione 1985/86, dove rimase fino al 1994 in serie A1. Dopo tre stagioni a Montichiari e una a Roma, il “Paso”tornò nella sua Padova giocando fino al 2000/01. Nella massima serie (tra campionato e Coppa Italia) realizzò 7.800 in 316 gare: è il recordman di punti segnati.

Lunghissima la lista di titoli conquistati con la maglia della Nazionale Italiana: dall’oro a Tokyo nel 1988, passando per gli Europei di Turku e Atene nel 1993 e 1995. Grazie alle sue 256 presenze con l’Italia, divenne uno degli elementi cardine della famosa “Generazione di Fenomeni” e nel 1999 ottenne l’onorificenza della Medaglia d’oro al Valore Atletico.

Dopo qualche stagione in serie B e C, Pasinato chiuse la carriera da atleta per iniziare quella da allenatore del settore giovanile nella Pallavolo Padova, la sua grande famiglia. 

Lascia la moglie Silvia e i figli Edoardo e Giorgio.

Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi