Venturato la prende bene «Guardo il lato positivo E’ un punto importante»

CITTADELLA

Il brodino di Pasquetta non riscalda troppo.


Roberto Venturato invita però a guardare «il lato positivo. Ho visto un gruppo che aveva voglia di provare a vincere, contro un avversario non semplice. Abbiamo rischiato poco, siamo andati in vantaggio e potevamo raddoppiare. Peccato per il gol preso su calcio da fermo: l’ingenuità più grossa è stata commettere il fallo della punizione. Nel complesso è un punto importante».

Evidente, nelle parole del tecnico del Citta, il desiderio di tenere alto il morale. Di fatto, però, quella rabbia agonistica da ritrovare, a cui aveva fatto appello il digì Marchetti anche su queste colonne, si è vista solo nei primi minuti della ripresa. E intanto, dietro, le altre non stanno a guardare.

«Quando si giocano due partite nel giro di 48 ore è normale che diventino determinanti gli episodi e che ci sia poca lucidità. È una constatazione che non riguarda solo noi: non vedo squadre che ne abbiano molta. È chiaro che ora abbiamo due incontri, a Frosinone e col Chievo, che saranno determinanti per il nostro futuro e che dovremo preparare bene. Sappiamo che non sarà semplice qualificarsi ai playoff».

Sull’esclusione di Benedetti, rimasto a bordocampo in scarpe da ginnastica, Venturato rivela: «Ha un’infiammazione al tallone del piede destro che gli dà parecchio fastidio, non è una situazione semplice da gestire». —

D.Z.

Vellutata di asparagi al latte di cocco

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi