Contenuto riservato agli abbonati

Calcio Padova, la pipì costa un'altra giornata di squalifica a mister Mandorlini

Il tecnico dei biancoscudati domenica a Pesaro si è recato negli spogliatoi per un bisogno improcrastinabile, ma era sotto squalifica ed è stato "beccato" dalla procura federale

PADOVA. Un bisogno improcrastinabile è costatato una nuova giornata di squalifica a mister Mandorlini.

Sembra incredibile ma il tecnico del Padova, che aveva appena finito di scontare il maxi stop da 4 giornate, è stato nuovamente fermato per un turno dal giudice sportivo.

Il motivo, che si legge nella sentenza è: “perché in stato di squalifica si recava negli spogliatoi prima dell'inizio della gara”. Ma a quanto risulta il tecnico biancoscudato è entrato nello spogliatoio quando la squadra era già uscita per il riscaldamento e soltanto per pochi istanti, il tempo di sbrigare un bisogno e uscire.

Ma proprio all’uscita dagli spogliatoi è stato beccato dall’ineffabile emissario della procura federale, che ha fatto rapporto.

Così sulla testa di Mandorlini è piombata una nuova squalifica che lo costringerà a saltare anche il match di domenica prossima all’Euganeo contro il Ravenna.

Video del giorno

Malore in spiaggia a Bibione, ecco l'arrivo dei soccorsi con l'elicottero

Gazpacho di anguria, datterini e fragole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi