Al Tmb Monselice il derby in trasferta contro la baby Kioene

SERIE B MASCHILE E FEMMINILE di nuovo sul parquet dopo 11 mesi 

PADOVA

Undici mesi dopo è cambiato tutto, ma la voglia di giocare è rimasta la stessa. Senza partite dallo scorso febbraio, i campionati nazionali di Serie B si sono rimessi in moto nel weekend. Ovviamente occorre fare i conti col Covid: la formula dei vari tornei è diversa, così come spesso ci sono assenze dovute al virus e i rinvii non mancano. In questo primo turno sono state spostate a data da destinarsi Silvolley Trebaseleghe-Btm&Lametris Massanzago in B maschile e Ipag Noventa-Pittarello Legnaro in B2 femminile.


DERBY AL TMB

Tra gli uomini, spiccava il confronto diretto fra due sestetti della provincia: il Tmb Monselice si è imposto per 1-3 in Arena contro la seconda squadra della Kioene Padova (25-19, 18-25, 18-25, 19-25). Dopo un primo set servito a riprendere confidenza con le partite vere, la squadra della Rocca ha fatto valere la sua maggiore pericolosità al servizio, da cui ha ricavato 9 ace (7 firmati dal solo Vianello, alla fine autore di 20 punti, tanti quanti ne ha messi a segno il suo compagno Drago). Dall’altra parte della rete non sono bastati i 20 sigilli personali di Schiro. «In passato una vittoria poteva essere un risultato banale, oggi ha tutto un altro sapore», il commento del tecnico del Tmb Guglielmo Cicorella. Nello stesso girone, riposava la Ravagricola Aduna Casalserugo, mentre il VenpaCib Valsugana ha esordito con uno stop al tie break in casa del 4Torri Ferrara (19-25, 15-25, 25-22, 25-21, 15-13), facendosi rimontare dopo il vantaggio per 2-0. È mancata la capacità di tenere a livello mentale e non è detto che l’inattività non abbia pesato. In doppia cifra Zanon e Zotta, entrambi con 17 punti.

FRATTE, AVVIO IN SALITA

Comincia con uno 0-3 interno contro l’Anthea Vicenza (13-25, 28-30, 21-25) il campionato del Fratte, squadra che guida il movimento padovano in B1 femminile. Va detto che di fronte c’era una delle più accreditate pretendenti alla promozione. Solo nel secondo set la squadra di Santa Giustina in Colle ha impensierito le ospiti, chiudendo la serata con 14 muri punto incassati. Ecco le parole di coach Martarello: «Siamo riusciti ad allenarci con continuità, ma l’incertezza del periodo ci ha un po’complicata la preparazione. Abbiamo colto gli aspetti su cui dobbiamo migliorare».

LE EAGLES SUL DERBY

C’era un derby anche in B2 e l’ha vinto al tie break l’Eagles Vergati Sarmeola, in casa di una Vispa Saonara penalizzata da 5 assenze (18-25, 25-21, 11-25, 25-12, 11-15). Spiccano i 24 punti di Veronica Pedron da una parte e i 16 di Alice Gasparini dall’altra. Il Vergati ha servito e murato meglio (9 ace a 5, 10 muri vincenti contro 3) ma ha commesso molti più errori (40 contro 24). Infine, l’Alia Aduna schianta 3-0 il Laserjet Orgiano (25-15, 25-18, 25-18). Per dirla con coach Annalisa De Felip «Partita quasi perfetta» di Casalserugo, guidato al successo da una super Volpin (17).––

D. Z.

Fiammiferi di asparagi con aspretto di ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi