La Virtus adesso si gode il suo centro Morgillo «Grandi soddisfazioni»

PADOVA

Arriva da Napoli quello che potrebbe essere l’uomo in più di questa stagione in casa Antenore Energia Padova. Ivan Morgillo, centro classe ’92, è stato infatti il grande protagonista della vittoria di domenica della Virtus contro Monfalcone collezionando la bellezza di 22 punti e 11 rimbalzi, guidando con carisma i suoi nel delicato finale di gara contro i friulani e confermando lo status da pivot di primo piano per la Serie B. Un giocatore che, dopo aver chiuso la passata stagione (anticipatamente a causa del covid) con oltre 12 punti di media a partita, ora sembra lanciato verso un altro campionato da protagonista avendo finora realizzato 18 punti anche nel derby contro Vicenza e avendo messo la firma pure su 13 dei punti utili alla vittoria di inizio dicembre contro Cividale. Un elemento poi preziosissimo nelle rotazioni soprattutto in un momento in cui è ancora assente un leader come Michele Ferrari e che a suon di prestazioni si è guadagnato la fiducia di coach Daniele Rubini, che in questo gigante di 206 cm crede con forza essendo questo giocatore arrivato a Padova proprio su espressa richiesta dell’allenatore. «Morgillo è un elemento in grande crescita che dal suo arrivo qui ci sta dando grandi soddisfazioni» analizza proprio coach Rubini. «Nella partita contro Monfalcone è stato decisivo e ha fatto vedere una gamma di soluzioni da giocatore vero. Poi bisogna anche dire che quando un lungo è così protagonista serve fare i complimenti a tutta la squadra per come lo ha supportato: in questo momento è in una grande condizione di forma e i compagni sono stati intelligenti ad aiutarlo ad esprimersi». —


Luca Perin



Merluzzo al vapore al pomodoro e taggiasche, farro, cime di rapa alle mandorle

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi