Sabato scatta la stagione con le regole anti Covid

Al Palaindoor di Padova meeting per sei weekend consecutivi a porte chiuse Vademecum della Fidal. Limitata la programmazione delle corse campestri 

PADOVA

Sta per scattare la stagione dell’atletica leggera al coperto. Sabato 16 gennaio è in calendario il primo appuntamento al Palaindoor di Padova, accanto allo stadio Euganeo. Non verranno organizzati i vari campionati regionali individuali ma saranno proposte manifestazioni in forma di meeting nazionali. 18 quelle in programma nell’arco di 6 weekend consecutivi, che proseguiranno fino al 21 febbraio: si gareggerà il sabato pomeriggio, la domenica mattina e la domenica pomeriggio. Un fine settimana, il 6 e 7 febbraio, sarà riservato alla categoria allievi. Tutte le altre manifestazioni saranno invece dedicate al settore assoluto e, ovviamente, a porte chiuse.


LE FAQ

In piena pandemia, la programmazione dell’attività agonistica deve fare i conti con le normative Covid. Ecco perché la Fidal ha comunicato alle società una sorta di vademecum sotto forma di “faq”, cioè di risposte alle domande più frequenti. Tra le altre cose è stato deciso che le iscrizioni vadano effettuate entro le ore 14 del lunedì precedente alle gare. La lista degli ammessi, redatta sulla base dell’accredito (per ogni specialità è definito un determinato numero di partecipanti), sarà poi pubblicata entro le ore 12 del martedì. Le conferme per gli atleti ammessi saranno possibili sino alle ore 12 del giovedì, mentre entro il venerdì saranno pubblicati gli orari delle gare: tutto questo in modo da contingentare il numero dei presenti. Tra le novità c’è il fatto che ogni atleta possa partecipare al massimo a una gara nella singola giornata e a due nel weekend. L’ingresso al Palaindoor avverrà con autocertificazione e sarà definito in base all’orario delle gare, mentre il riscaldamento sarà effettuato all’esterno dell’impianto. Agli atleti e agli accompagnatori autorizzati è consigliato di portare con sé una lettera della propria società attestante come motivo della trasferta “partecipazione manifestazione riconosciuta Fidal - Coni”.

PREVENZIONE E PROTEZIONE

Per utilizzare gli impianti valgono le indicazioni del protocollo federale, con l’accesso consentito con i dispositivi di prevenzione del contagio (mascherine) e obbligo all’uso degli stessi per quanti siano presenti all’interno dell’impianto, con la sola esclusione degli atleti in gara. Imposta anche la netta separazione tra i “flussi di ingresso e uscita”.

IL CROSS

Fortemente limitata la stagione veneta delle corse campestri. Si svolgeranno solo le manifestazioni inserite nel calendario nazionale, aperte alle categorie assolute. Le prove previste sono quelle del campionato di società di cross, in programma a Vittorio Veneto il 24 gennaio e a Grumolo delle Abbadesse il 14 febbraio. —

D.Z.

Merluzzo al vapore al pomodoro e taggiasche, farro, cime di rapa alle mandorle

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi