Armistizio sepolto da 5 reti, il Marcon è scatenato

Giornata da dimenticare per i ragazzi di Favalli che hanno avuto solo una occasione sul finire della partita

Alberto Ranzato / PADOVA

Il Marcon trova la prima vittoria in campionato grazie alla cinquina rifilata in casa dell’Armistizio Esedra Don Bosco. La tripletta di uno scatenato Zennaro, unita ai gol di Bonan e Tamburini M. , regalano i primi tre punti alla squadra di mister Vio. Giornata completamente da dimenticare invece, per i ragazzi di Favalli che mancano la terza vittoria consecutiva.


Pressing, solidità e determinazione. Questi sono stati i concetti voluti da mister Vio per tutta la partita per prendere i tre punti.

Il primo tempo inizia con ritmi sostenuti e pressing alto da parte degli ospiti, che hanno messo in grande difficoltà la manovra dal basso dei padroni di casa. Infatti al 10’Tamburini S. è subito pericoloso, complice una disattenzione di capitan Varotto, sfiora il gol con un tiro che esce di poco a lato. Ma tre minuti più tardi arriva il gol: Barzan cerca e trova Zennaro che sfruttando una deviazione di Varotto, batte Zancato. Il grande pressing del Calcio Marcon, frutta anche in occasione del seconodo gol al minuto 21’quando Busato ruba palla a Francescato D. in area e serve in mezzo Bonan che deve solo spingerla in rete.

La prima reazione dei padroni di casa arriva al minuto 27’con Franceschetto che però non sfrutta al meglio il cross di Francescato M. , e proprio quando l’Esedra inizia a rendersi pericolosa arriva il terzo gol degli ospiti. Difesa dell’Esedra posizionata male, imbucata di Busato per Zennaro che incrocia al volo e trova un gol bellissimo su cui Zancato non può nulla. Poi sul finire del primo tempo è ancora il Calcio Marcon a prendere il largo, prima Busato F. al 38’e poi sempre Zennaro quando al 40’scappa via centralmente viene chiuso in extremis da Barison. Primo tempo a senso unico.

Il secondo tempo inzia con una timida reazione dell’Esedra, con il neoentrato Baldovin che partendo da destra, si accentra e lascia partire di sinistro un tiro velenoso che sfiora il primo palo. Ma è un fuoco di paglia perché è ancora il Calcio Marcon ad andare in gol, sempre con Zennaro, che fa tripletta sull’assit di Tamburini S. Favalli tenta di rimescolare le carte in attacco inserendo Casano e Mezzari che però non si rendono mai veramente pericolosi dalle parti di Cestaro. L’Esedra tenta di rendersi pericolosa allora da palle inattive, e con il neoentrato Latalardo che di testa va vicinissimo al gol.

L’occasione più grande da parte dell’Esedra è sul finale, sui piedi di Francescato M. il più pericoloso, che scappa a sinistra e calcia in diagonale sfiorando di poco il secondo palo.

Infine al minuto 42’Tamburini M. segna il quinto gol di testa su calcio d’angolo e mette il punto esclamativo al punteggio della gara. Prima del triplice fischio, l’Esedra cerca invano il gol della bandiera sempre con Francescato M. , la cui punizione non trova fortuna. —



Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi