Calcio Serie C, sciopero cancellato: domenica c'è Padova-Imolese

Lega Pro e Aic (Sindacato dei giocatori) si sono accordate per un allargamento delle liste per il campionato da 22 a 24 giocatori. L'Euganeo tornerà a ospitare il pubblico 

PADOVA. Accordo raggiunto poco fa per revocare lo sciopero dei calciatori in Serie C. Il campionato, pertanto, inizia regolarmente domani e domenica.

Lega Pro e Aic (Sindacato dei giocatori) si sono accordate per un allargamento delle liste per il campionato da 22 a 24 nomi. Martedì 29 assemblea straordinaria delle società per approvare il nuovo regolamento e allungare i tempi di chiusura del mercato.

La Lega voleva ridurre a 22 il numero dei giocatori tesserabili da ciascuna società, con l’obiettivo di contenere i costi dopo la crisi scatenata dalla pandemia. Ma l’Aic ha denunciato le grandi perdite di posti di lavoro per i calciatori di terza serie. Una posizione, quella del sindacato, condivisa sia dalla società biancoscudata, sia dagli stessi giocatori del Padova, come ha spiegato l’attaccante Claudio Santini, uno dei veterani dello spogliatoio: "La maggior parte dei giocatori sono d’accordo con la posizione del sindacato e noi stessi, a Padova, appoggiamo l’Aic", ha spiegato il centravanti, a segno mercoledì nella prima partita ufficiale di Coppa Italia contro il Breno. "Le liste limitate a 22 elementi ci penalizzano molto come categoria e tolgono spazio a tanti giocatori che al momento si trovano senza squadra. Una situazione che in futuro potrebbe capitare a ciascuno di noi, anche a me stesso".

L'empasse si è risolta, e il Padova giocherà domenica all'Euganeo (ore 15) con l'Imolese.

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi