Gp di Noventa, finali allo sprint Marchi e Ballan davanti a tutti

Un centinaio di atleti per le due gare spettacolari disputate sul circuito cittadino Tra i più giovani terzo posto per Quaglio. Tra i grandi sul podio anche Benetello

NOVENTA PADOVANA

È stata una giornata di festa quella che si è vissuta sulle strade di Noventa Padovana in occasione della prima edizione del Gran Premio Industria Commercio e Artigianato riservato agli esordienti, allestito con la consueta passione dagli uomini del Gc Noventana dell’inossidabile Gianni Destro e con il supporto del gruppo Work Service. Una competizione fortemente voluta dall’amministrazione comunale per dare spazio allo sport giovanile e segnare una importante occasione di ripartenza.




Un centinaio gli atleti impegnati nelle due sfide che hanno regalato agli appassionati uno spettacolo entusiasmante. A esultare tra i più giovani è stato il trevigiano Tommaso Marchi (Industrial Moro). Il tredicenne di Mareno di Piave ha tentato in tutti i modi di conquistare la sua quinta vittoria stagionale: dopo metà gara se ne è andato in solitaria e, una volta raggiunto dal gruppo, ha rifiatato quanto gli è bastato per trovare le energie necessarie per imporsi allo sprint davanti al compagno di squadra Enea Gjini. Medaglia di bronzo per il primo dei padovani, Christian Quaglio (Monselice).



Ancora più combattuta la seconda gara di giornata che, sin dalla prima delle quattordici tornate in programma sul circuito cittadino, ha fatto registrare una continua bagarre. Ad accendere le micce ha pensato da subito Christian Ballan (Cc Este) in maglia di campione provinciale, che dopo poco dal via ha tentato di andarsene in solitaria. Annullato il suo attacco, il ragazzo di Ospedaletto Euganeo ha rilanciato l’azione riuscendo a strappare dal controllo del gruppo un quintetto ben assortito composto anche da Alessio Mingardo (Monselice), Eros Sporzon (Uc Mirano), Giovanni Rapporti (F. Coppi) e Davide Zanettin Benetello (Noventana). Questo drappello di attaccanti ha pedalato di comune accordo riuscendo a guadagnare oltre un minuto sul resto della corsa. Debole la reazione del gruppo, tardiva anche quella di Mirco Zevrain (Fiumicello) e Luca Francesco (Padovani) che solo negli ultimi chilometri sono riusciti ad accodarsi ai cinque di testa ormai già lanciati. La volata a ranghi ristretti ha premiato la determinazione di Christian Ballan che è riuscito così a conquistare la sua prima vittoria del 2020 dopo essersi aggiudicato il titolo di campione provinciale. Sul palco delle premiazioni al fianco di Ballan sono saliti il veneziano Eros Sporzon (Mirano) e l’enfant du pays Davide Zanettin Benetello (Noventana) al suo secondo podio stagionale.



1° anno: 1° Tommaso Marchi (Industrial Moro) 40’05” 2° Enea Gjini (Industrial Moro) 3° Christian Quaglio (Monselice) 4° Francesco Negro (Ottavio Zuliani) 5° Leonardo Serico (Padovani) 6° Giovanni Sanarini (Padovani) 7° Luca Destro (Bosaro Emic) 8° Andrea Quaresima (Padovani) 9° Giovanni Bernardele (Palladio) 10° Filippo Sabbadin (Padovani)

2° anno: 1° Christian Ballan (Cc Este) 50’07” 2° Eros Sporzon (Uc Mirano) 3° Davide Zanettin Benetello (Gc Noventana Work Service) 4° Alessio Mingardo (Monselice) 5° Giovanni Rapporti (F. Coppi) 6° Mirco Zevrain (Gs Fiumicello) 7° Luca Francescon (Padovani) 8° Michele Chemello (Sandrigo Bike) a 1’02” 9° Patrick Furlan (Cc Este) 10° Samuele Garbin (Monselice). —

Tartellette di frolla ai ceci con kiwi, avocado e yogurt

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi