Cus, Faggiotto nuovo coach «Seguo le idee di Aceto»

PADOVA

Un gradito ritorno all'ovile per completare una panchina di grandi ex. Il Cus Padova ha scelto Fabio Faggiotto come nuovo allenatore della prima squadra. L'ex centro e ala di Viadana, VeneziaMestre, Petrarca, Riviera e Valsugana torna così dopo vent'anni nel club dov'è cresciuto ed ha esordito in massima serie. Condividerà il ruolo di tecnico con altri due illustri giocatori della storia amaranto-oro, come Michele "Pape" Matteralia (mischia) e Odone "Lupo" Scanferla. Una scelta coerente con i progetti societari, che un mese fa si erano tradotti nella nomina a nuovo head coach di Aldo Aceto, che nemmeno due settimane dopo si era dovuto arrendere ad un tumore. Proprio a lui per primo ha voluto dedicare pensiero il suo successore Faggiotto. «Come voglio che sia il mio Cus? Innanzitutto grintoso. Mi piacerebbe che giocasse un rugby dinamico e moderno, in cui, al di là dei ruoli, ognuno sappia fare tutto, senza paura di sbagliare. In fondo la mia idea di rugby è la stessa che aveva Aldo Aceto, con cui avevo giocato assieme al Cus, e che i non posso non ricordare con affetto e la consapevolezza che sentiremo tutti la sua mancanza», le sue prime parole da allenatore. Padovano doc, 43 anni, Faggiotto è uno dei tanti prodotti di qualità del vivaio del Cus anni '90, quelli caratterizzati dall'ascesa del club universitario fino alla storica promozione in A1 (all'epoca massima serie) nel 1998. —


Simone Varroto

Video del giorno

Gli Usa si preparano a una guerra: gigante esplosione in mare per testare la resistenza delle portaerei

Estratto di mela, sedano, cetriolo e lime

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi