Le magliette del Selvazzano ai bimbi del Burkina Faso «Bello fare qualcosa per loro»

L’impegno sociale della società del presidente Gia  con l’associazione Co-Meta nel 25° anno di attività

SELVAZZANO. È arrivato un carico di magliette verdi come la speranza in Burkina Faso. L’ultimo container, inviato dall’associazione di volontariato Co-Meta nel Paese africano, conteneva le divise di gioco donate dal Selvazzano Basket. Erano in esubero e non servivano più, ma i bambini burkinabè hanno subito saputo farne buon uso. Il sogno è che un giorno possano realmente condividere la passione per la pallacanestro con i loro coetanei italiani. L’associazione Co-Meta di Selvazzano, presieduta da Paola Malagoli, sta cercando di garantire un futuro a tanti bimbi in Burkina Faso. È possibile sostenere un bambino a distanza con soli 55 centesimi al giorno, aiutandolo a crescere meglio attraverso la nutrizione quotidiana, la scolarizzazione e l’assistenza sanitaria. Ognuno fa quel che può e anche un piccolo aiuto in alcuni casi può fare davvero tanto per renderli un po’ più felici. «Abbiamo fatto un carico con il nostro materiale, t-shirt e pantaloncini, e lo abbiamo dato all’associazione Co-Meta», racconta Renato Gia, presidente del Selvazzano Basket, «Negli anni scorsi, assieme ad altre realtà, avevamo spedito in Burkina anche dei palloni da basket».

L’impegno sociale della società cestistica si traduce anche sul territorio locale con i nuovi progetti scuola in fase di partenza. Il 2019 è un anno speciale per il Selvazzano, perché coincide con i suoi 25 anni d’attività. Nato nel 1994 su iniziativa di Loris Mazzucato, il “Selvabasket” è una creatura evolutasi nel tempo come il suo simbolo: un velociraptor con la maglia numero 23 di Michael Jordan, simpaticamente ribattezzato Drago Ciof, che ha poi dato il nome anche un omonimo torneo di minibasket. È appunto il minibasket, assieme al settore giovanile, il fiore all’occhiello del Selvazzano. «Per la stagione 2019/2020 abbiamo in cantiere un’attività alla scuola dell’infanzia Montessori a San Domenico», precisa Gia, «È un progetto scuola con l’easy basket, che porteremo avanti tutto l’anno. Nel frattempo saremo attivi anche alla scuola elementare Vivaldi, sempre a San Domenico, con un altro progetto scuola».


Si sta poi consolidando anche la collaborazione con il Petrarca, che quest’anno coinvolgerà in particolare le squadre Under 18 e Under 13. «Stiamo crescendo», osserva Gia, «Diamo una mano anche al Comune di Selvazzano a gestire la palestra Mennea». Sempre senza dimenticare chi ha più bisogno di tutti. —

Mattia Rossetto

Video del giorno

Quirinale, Casellati 'distratta' dal cellulare, Fico è costretto a rallentare lo spoglio

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi