Lantech, prezioso pari in Ungheria Posterivo: «Arbitri imbarazzanti»