Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

«Voglio una squadra compatta e affamata di nuovi traguardi»

i piani giallorossiESTEVoglio una squadra affamata». È carico e ha le idee chiare mister Nicola Zanini in vista dell’inizio di campionato. Il suo Este sabato ha battuto in casa 3-2 il Villafranca...

i piani giallorossi

ESTE

Voglio una squadra affamata». È carico e ha le idee chiare mister Nicola Zanini in vista dell’inizio di campionato. Il suo Este sabato ha battuto in casa 3-2 il Villafranca nell’ultima amichevole estiva. «Nel complesso sono contento della prestazione, considerando che mancavano alcune pedine chiave. Abbiamo ancora alti e bassi, ma è normale: la rosa è profondamente rinnovata. E siamo stati comunque protagonisti di un buon precampionato».

Il gruppo è composto da un mix d ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

i piani giallorossi

ESTE

Voglio una squadra affamata». È carico e ha le idee chiare mister Nicola Zanini in vista dell’inizio di campionato. Il suo Este sabato ha battuto in casa 3-2 il Villafranca nell’ultima amichevole estiva. «Nel complesso sono contento della prestazione, considerando che mancavano alcune pedine chiave. Abbiamo ancora alti e bassi, ma è normale: la rosa è profondamente rinnovata. E siamo stati comunque protagonisti di un buon precampionato».

Il gruppo è composto da un mix di giovani e veterani: «L’intesa è da migliorare, così come la gestione delle diverse fasi di gara, ma finora vedo uno spogliatoio unito e una squadra votata al lavoro. Questo è fondamentale».

Dove può arrivate l’Este? «Non ci poniamo limiti. Prevedo un campionato equilibrato, con pochi punti di differenza tra l’ultima qualificata ai playoff e la prima che dovrà giocare i playout. Vogliamo fare bene e pensare a crescere partita dopo partita, i bilanci li faremo alla fine. Se ci sono avversari che temo in particolare? Osservando quanto fatto sul mercato e i risultati ottenuti negli ultimi anni ritengo che tra le squadre più attrezzate sulla carta ci siano Trento, Arzignano, Adriese, Delta Porto Tolle, Campodarsego e Cjarlins. Però dobbiamo guardare in casa nostra: saremo noi gli artefici del nostro destino». Per tagliare traguardi ambiziosi servirà lo spirito giusto. «L’atteggiamento è fondamentale. Voglio una squadra che abbia fame. Il passaggio sbagliato ci può stare, quello che conta è cosa succede dopo. I miei giocatori dovranno avere gli occhi della tigre». I giallorossi debutteranno in campionato domenica prossima tra le mura amiche contro il Montebelluna. «Una formazione agguerrita e ben organizzata, un avversario insidioso. E poi la prima giornata è sempre un’incognita. Servirà grande concentrazione e speriamo di avere anche un buon sostegno da parte del pubblico» chiude Zanini. — Davide Permunian