Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Cittadella, contro il Vicenza non è mai una sfida banale il “Santagiuliana” a Caldogno

CITTADELLA L’ultima volta la vittoria fu di rigore. A distanza di due anni, Vicenza e Cittadella tornano ad affrontarsi questo pomeriggio alle 16.30 per la 23ma edizione del Memorial Santagiuliana....

CITTADELLA

L’ultima volta la vittoria fu di rigore. A distanza di due anni, Vicenza e Cittadella tornano ad affrontarsi questo pomeriggio alle 16.30 per la 23ma edizione del Memorial Santagiuliana. Allora, il trofeo dedicato allo storico capitano biancorosso finì nelle mani granata: 1-1 il risultato dei tempi regolamentari, con gol di Strizzolo di testa e pareggio dal dischetto di Urso dopo un fallo di Pasa su Siega, che all’epoca militava proprio nelle file beriche. In realtà sembra passato ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

CITTADELLA

L’ultima volta la vittoria fu di rigore. A distanza di due anni, Vicenza e Cittadella tornano ad affrontarsi questo pomeriggio alle 16.30 per la 23ma edizione del Memorial Santagiuliana. Allora, il trofeo dedicato allo storico capitano biancorosso finì nelle mani granata: 1-1 il risultato dei tempi regolamentari, con gol di Strizzolo di testa e pareggio dal dischetto di Urso dopo un fallo di Pasa su Siega, che all’epoca militava proprio nelle file beriche. In realtà sembra passato un secolo, per le vicissitudini societarie dei padroni di casa, ma anche perché quello di oggi è un altro Citta: basti dire che ai rigori segnarono Chiaretti, Fasolo, Busellato e Litteri, che oggi sono tutti altrove. Stavolta si giocherà allo stadio di Caldogno, perché il Menti è in fase di risemina, col biglietto a 5 euro, mentre gli under 12 entreranno gratuitamente.

Per Venturato, l’opportunità di non far perdere il ritmo-gara ai suoi uomini. Inutile dire che in molti in casa granata avrebbero evitato di fermarsi proprio ora, la pausa serve però a recuperare alcuni infortunati. Per il torneo non sarà ad esempio convocato Frare: il difensore ha dovuto accelerare i tempi di rientro dalla sua fascite plantare perché a disposizione erano rimasti solo due altri centrali, Adorni e Drudi. In questi giorni ha potuto dedicarsi alla fase di riabilitazione al centro Fisio&Sport, in modo da superare del tutto il problema in tempo per la gara col Cosenza di sabato prossimo. E gli altri centrali? Camigliano, alle prese con uno stiramento al flessore, ne avrà per circa un mese, mentre Scaglia a metà settembre rientrerà a Cittadella dalla sua Torino, dove sta proseguendo con la riabilitazione dall’operazione al crociato, per una visita di controllo a 4 mesi dall’infortunio: tornerà a disposizione a fine ottobre. Stesso infortunio per Bizzotto, che rientrerà ai primi di novembre, mentre Bussaglia, ai box dal ritiro di Lavarone per pubalgia, ne avrà per una decina di giorni. —

Diego Zilio