Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Un Petrarca sperimentale passa il primo test a Verona

Stagione al via con lo scudetto al petto per il nuovo Argos di Marcato e Allori Cinque mete contro gli scaligeri neopromossi e infarciti di tanti ex tuttoneri

VERONA

Un minuto di silenzio per le vittime della tragedia di Genova, un’ora di gioco in tre tempi da venti minuti e le prime indicazioni positive per una stagione da vivere da campioni in carica.

La prima uscita stagionale ha visto l’Argos Petrarca uscire vincitore per 5 mete ad 1 dal campo di Parona, terreno di casa del neopromosso ed ambizioso Verona Rugby.

Sabato pomeriggio nel centro sportivo degli scaligeri i tuttoneri di Andrea Marcato e Augusto Allori hanno cominciato la serie di t ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

VERONA

Un minuto di silenzio per le vittime della tragedia di Genova, un’ora di gioco in tre tempi da venti minuti e le prime indicazioni positive per una stagione da vivere da campioni in carica.

La prima uscita stagionale ha visto l’Argos Petrarca uscire vincitore per 5 mete ad 1 dal campo di Parona, terreno di casa del neopromosso ed ambizioso Verona Rugby.

Sabato pomeriggio nel centro sportivo degli scaligeri i tuttoneri di Andrea Marcato e Augusto Allori hanno cominciato la serie di tre amichevoli – tutte in trasferta – in vista dell’esordio nel Top 12, fissato per sabato 14 settembre, nel derby del Plebiscito con il Valsugana Padova.

Il test con gli “antracite” veronesi allenati da Zanichelli e infarciti di ex petrarchini è durato un’ora, suddivisa in tre tempi con cambi liberi e senza calci piazzati né trasformazioni, agli ordini dell’arbitro Gnecchi di Brescia.

Scesi in campo con appena cinque giocatori tra i titolari della finale scudetto (capitan Saccardo, Capraro, Conforti, Ragusi e Rossetto) i tuttoneri patavini ci hanno messo un po’per carburare, dovendo contenere inizialmente la verve agonistica e il possesso di palla insistito ma sterile del Verona che schierava, oltre a capitan Marco Artuso (figlio del ds petrarchino Beppe), una folta schiera di ex (Bernini, D’Agostino, Delfino, Salvetti, Soffiato e Mattia Zago, mentre Furia e Marco Neethling non sono stati impiegati).

L’Argos Petrarca ha sbloccato il punteggio in una delle poche occasioni a disposizione, per merito di uno dei nuovi acquisti, il giovane mediano di apertura genovese Luca Zini, protagonista di una fuga solitaria.

Nel secondo tempo i campioni d’Italia hanno mischiato le carte mettendo in difficoltà la difesa dei padroni di casa e raddoppiando grazie a una giocata di Riera che ha smarcato Coppo. Il guizzante centro argentino ha poi messo la firma sul terzo sigillo di giornata mentre la quarta marcatura ha visto protagonista Chicco Conforti.

A questo punto i tuttoneri hanno concesso un po’di spazio al Verona, che con un’azione di forza siglata da Costantinescu è riuscito a segnare nei pressi della bandierina. Dopo un’altra girandola di cambi il Petrarca ha chiuso i conti nel terzo ed ultimo tempo con Trotta in collaborazione con Saccardo, per il 5-1 conclusivo. Un risultato che ha dato soddisfazione sia allo staff tecnico tuttonero sia a quello dei neopromossi scaligeri, che a discapito dell’inesperienza si candidano a diventare una delle sorprese del massimo campionato italiano.

Oltre a quello di Zini, l’amichevole di Verona ha registrato l’esordio in maglia tuttonera per i talenti della nazionale giovanile Mancini Parri e Manni, per diversi giovani usciti dal vivaio tuttonero come Davide Goldin (schierato tra i titolari nel primo tempo), Andrea Gatto e Alessandro Belluzzo e per il centro Marco Broggin, ventenne arrivato in prestito dal Roccia Rubano. Non sono invece stati utilizzati, per ragioni diverse, numerosi elementi di spessore della formazione patavina come Niccolò Cannone, Tommaso Cugini, Niccolò Fadalti, Nicola Grigolon, Michele Lamaro, Riccardo Michieletto, Michele Rizzo e Jeremy Su’a. Chiusa positivamente la prima uscita stagionale l’Argos Petrarca affronterà il Valorugby sabato 25 agosto a Reggio Emilia. —