Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Santiusti, aria d’Europa «Aspettavo quest’attimo»

PADOVAC’è anche un bel po’ di Padova nella spedizione azzurra in partenza per gli Europei di atletica di Berlino, al via da lunedì. Fra i 91 atleti che ieri si sono ritrovati a Roma, pronti a volare...

PADOVA

C’è anche un bel po’ di Padova nella spedizione azzurra in partenza per gli Europei di atletica di Berlino, al via da lunedì. Fra i 91 atleti che ieri si sono ritrovati a Roma, pronti a volare verso la Germania, ci saranno infatti anche l’ottocentista italo-cubana di Assindustria Sport Yusneysi Santiusti, ormai di casa all’Arcella, e l’aviere Francesco Cappellin, convocato in extremis per la 4x400. «Da un anno mi sto preparando per questo appuntamento», racconta Santiusti, che esordirà ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

PADOVA

C’è anche un bel po’ di Padova nella spedizione azzurra in partenza per gli Europei di atletica di Berlino, al via da lunedì. Fra i 91 atleti che ieri si sono ritrovati a Roma, pronti a volare verso la Germania, ci saranno infatti anche l’ottocentista italo-cubana di Assindustria Sport Yusneysi Santiusti, ormai di casa all’Arcella, e l’aviere Francesco Cappellin, convocato in extremis per la 4x400. «Da un anno mi sto preparando per questo appuntamento», racconta Santiusti, che esordirà martedì mattina. «Mi presento alla rassegna con sensazioni positive: la condizione è cresciuta gara dopo gara e a Londra, negli 800 della Iaaf Diamond League, ho realizzato il mio primato stagionale correndo in 2’00”95. Un risultato che mi ha regalato fiducia e sicurezza. Dagli allenamenti di questi ultimi giorni capisco di valere un tempo attorno ai 2’00” che potrebbe portarmi alla finale di venerdì 10. Sono tre i turni in programma, ma non nascondo che l’obiettivo è centrarla, come feci agli Europei di Amsterdam del 2016, terminando quinta e mancando il bronzo di pochissimo».

Con lei in Germania ci saranno anche Ruggero Pertile, dt gialloblù, presente nella delegazione tecnica che accompagnerà gli atleti, e Francesco Cappellin, che ora è di casa a Rieti, ma che ha vissuto a Piombino Dese: probabilmente sarà riserva (sono addirittura otto gli staffettisti convocati), ma la chiamata è un premio per il 46”39 corso in stagione. Oltre a loro ci saranno poi 12 atleti Fiamme Oro, tra cui Eyob Faniel, allievo di Pertile, nella maratona. GCi sono anche Marcel Jacobs per 100 e 4x100, Yeman Crippa per 5 e 10 mila, Paolo Dal Molin e Hassane Fofana per i 110hs, Nazzareno Di Marco nel disco, Roberto Bertolini nel giavellotto, Massimo Stano (marcia), Daniele Corsa per la 4x400, Ayomide Folorunso per 400hs e 4x400, Linda Olivieri per i 400hs e Desirée Rossit nell’alto. —

D. Z.