Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Scatta il Campionato del mondo lo spagnolo Echegaray è il favorito

Il jet-man di San Sebastian  gareggerà nel classic e street luge Nei pattini in linea, la specialità regina della manifestazione, tra i candidati al successo c’è Vecchi

TEOLO

Scatteranno oggi sulla difficile pista lunga 1.600 metri, da Castelnuovo a Teolo, le prime prove del Campionato del mondo 2018 di downhill delle specialità Inline, Luge, Open Dh e per la prima volta Gravity Bike.

Alla quindicesima edizione della gara, organizzata da Padova Grand Prix di Sandro Morandin, sono iscritti 140 specialisti di 13 nazioni. Si tratta di atleti affiliati alla Firs (Federazione italiana sport rotellistici) Aics, Igsa (International gravity sports association) e Worl ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

TEOLO

Scatteranno oggi sulla difficile pista lunga 1.600 metri, da Castelnuovo a Teolo, le prime prove del Campionato del mondo 2018 di downhill delle specialità Inline, Luge, Open Dh e per la prima volta Gravity Bike.

Alla quindicesima edizione della gara, organizzata da Padova Grand Prix di Sandro Morandin, sono iscritti 140 specialisti di 13 nazioni. Si tratta di atleti affiliati alla Firs (Federazione italiana sport rotellistici) Aics, Igsa (International gravity sports association) e World Skate.

La giornata di oggi, che è dedicata alle prove libere, avrà il clou alle 21 in piazza Perlasca a Teolo con la cerimonia di apertura nel corso della quale si esibirà il gruppo “Dèja Vu” del Roll Club Padova, che a ottobre parteciperà al campionato del mondo di pattinaggio in Francia.

Tra i favoriti della kermesse che entrerà nel vivo domani con le discese cronometrate e si concluderà domenica pomeriggio con le batterie ad eliminazione (mass race), figurano lo spagnolo campione del mondo uscente Mikel Diez Echegaray.

Il jet-man di San Sebastian gareggerà nel classic e street luge. Nei pattini in linea, la specialità regina della manifestazione, tra i candidati al successo c’è l’azzurro Angelo Vecchi, vincitore della prova di Coppa del Mondo di Teolo dello scorso anno.

In questa specialità figura anche il forte colombiano Daniel Alejandro Bohorequez Paez. Le altre speranze azzurre sono riposte nel toscano Marcus Aldinucci nello skateboard. Nella rider list figurano cinque padovani. Si tratta del veterano campione del mondo di velocità sui pattini in linea Sandro Bovo e di Mattia Berolaso, entrambi della società Roll Club; di Enrico Rachella di Carmignano di Brenta che gareggia nello skateboard e di Massimiliano Bedin di Villanova di Camposampiero nell’inline.

Un numero di pettorale per la gara di Teolo l’ha prenotato anche il pluricampione del mondo di solo dance, l’azzurro Daniel Morandin, che sta completando in questi giorni le prove del campionato italiano di style dance dove dopo i primi esercizi è saldamente in testa. La sua partecipazione in pista domani e domenica dipenderà molto da come si concluderà l’impegno tricolore.

A differenza di altre discipline legate al ciclismo questa è l’unica a concentrare il suo sviluppo solo sulla gravità della Terra, i percorsi sono infatti tutti in discesa e ripidi al punto da conferire maggiore velocità e minore aderenza. Questultima caratteristica lo rende uno sport pericoloso e difatti estremo. Per quanto riguarda la composizione dell’attrezzatura da Downhill è essenziale un casco, molto diverso da quelli normali da cycling. Sono caschi dello stesso tipo e composizione di quelli da motocross. —

Gianni Biasetto