Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Scatta la classica di luglio del Giro del Medio Brenta con l’arrivo nell’Altopiano

Via domani alla seconda prova del Gran Prix Città Murata Si parte dal Villa del Conte, sarà battaglia tra 26 squadre

VILLA DEL CONTE

Dici Villa del Conte e pensi al Giro del Medio Brenta, seconda prova del Trofeo Internazionale Grand Prix Città Murata per Elite e Under 23 (classe 1.2), aperta ai team Continental e Professional della nazione organizzatrice. Giunta alla sua 33ª edizione, la celebre classica padovana-vicentina si corre domani sotto l’egida organizzativa del Veloce Club Villa del Conte, presieduto dall’ingegnere Michele Michielon. Il tragitto d’alto impatto tecnico-scenografico entusiasmerà ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

VILLA DEL CONTE

Dici Villa del Conte e pensi al Giro del Medio Brenta, seconda prova del Trofeo Internazionale Grand Prix Città Murata per Elite e Under 23 (classe 1.2), aperta ai team Continental e Professional della nazione organizzatrice. Giunta alla sua 33ª edizione, la celebre classica padovana-vicentina si corre domani sotto l’egida organizzativa del Veloce Club Villa del Conte, presieduto dall’ingegnere Michele Michielon. Il tragitto d’alto impatto tecnico-scenografico entusiasmerà ancora una folta cornice di pubblico distribuito solitamente lungo l’ascesa finale.

Dopo il raduno, in programma tra le 8.30 e le 12.45 nella sede della Ballan di Abbazia Pisani, la carovana si trasferirà a Villa del Conte, dove alle 13 verrà dato il via alla gara, per fare poi rotta verso l’Altopiano di Asiago. L’arrivo è fissato in quota a Gallio, attorno alle 17. Quest’anno, è stato rinnovato il circuito iniziale con due giri di 25 km, che interesseranno San Giustina in Colle, San Giorgio delle Pertiche e Arsego, a cui seguirà un giro classico di 15 km con passaggi a Marsango, Pieve di Curtarolo, ancora Marsango, quindi Campo San Martino, Paviola e San Giorgio in Bosco. Passata la Sp-Ss Valsugana lungo la direttrice Cittadella (cinta murata) e Bassano del Grappa (Ponte Nuovo e fiume Brenta), si entrerà nel vivo con la scalata dell’Altopiano tra Marostica, Crosara, Bivio quattro strade, Fontanelle, Conco, Bocchetta Galgi, svolta-Bivio Sasso, Stoccareddo, Campanella e Gallio. Non finirà però qui: per completare i 176 km, i ciclisti dovranno percorrere un’altra tornata da 25 km (Rotonda Turcio, Sasso, Stoccareddo, Campanella, Bivio-Sambugari e Gallio), con il tradizionale Gpm posto all’altezza della chiesa di Stoccareddo.

Risultano iscritte alla corsa 26 fra le maggiori squadre italiane e straniere di categoria. Da segnalare la partecipazione della Nazionale russa e della formazione sudafricana Dimension Data For Qhubeka, accanto ad altri team provenienti da Slovenia, Austria e Ungheria. Il Grand Prix Città Murata, presieduto da Enzo Conte e diretto da Pierluigi Basso, con la supervisione tecnica di Flavio Miozzo, conta quattro tappe: l’Alta Padovana Tour, il Giro del Medio Brenta, il Gp Sportivi di Poggiana a Riese Pio X (12 agosto) e il Trofeo Gianfranco Bianchin a Paderno di Ponzano (23 settembre). —