Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Per Varnier e Kouamé bussa anche il Cagliari Braccio di ferro col Pordenone per Maracchi

CITTADELLA . Per Varnier e Kouamé la concorrenza è folta. Ieri il dg Stefano Marchetti era a Milano per una serie di incontri di mercato, al centro proprio il destino dei due gioiellini del...

CITTADELLA . Per Varnier e Kouamé la concorrenza è folta. Ieri il dg Stefano Marchetti era a Milano per una serie di incontri di mercato, al centro proprio il destino dei due gioiellini del Cittadella, più che probabili partenti. Tra le pretendenti incontrate c’è il Cagliari, che, nelle ultime ore, si è presentato alla carica per entrambi i giocatori. Per quanto riguarda Varnier, è uno degli obiettivi del presidente del sodalizio sardo Giulini per sostituire Castan, che tornerà alla Roma, ma ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

CITTADELLA . Per Varnier e Kouamé la concorrenza è folta. Ieri il dg Stefano Marchetti era a Milano per una serie di incontri di mercato, al centro proprio il destino dei due gioiellini del Cittadella, più che probabili partenti. Tra le pretendenti incontrate c’è il Cagliari, che, nelle ultime ore, si è presentato alla carica per entrambi i giocatori. Per quanto riguarda Varnier, è uno degli obiettivi del presidente del sodalizio sardo Giulini per sostituire Castan, che tornerà alla Roma, ma anche Andreolli, sul mercato dopo una stagione altalenante: al momento sono due i nomi segnati sul suo taccuino, quello del più esperto Silvestre (34 anni) e, appunto, quello del talentuoso difensore padovano. Kouamé potrebbe invece essere l’uomo per rimpiazzare Farias. La presenza sulla panchina del Cagliari di Rolando Maran, grande amico di Marchetti, facilita le trattative, ma, come è noto, i due ragazzi piacciano a tanti. In prima fila resta l’Atalanta, con cui c’è già stato un incontro la scorsa settimana e che potrebbe inserire Vido come contropartita: le parti si sono però trovate distanti sulla valutazione dei giocatori. Su Varnier si è fatto avanti anche il Sassuolo, che avrebbe messo sul piatto tre milioni, per Kouamé spingono Torino, Chievo, Spal e Udinese, ma non sono escluse piste estere. L’impressione è che, proprio la presenza di molte corteggiatrici consentirà al Citta di monetizzare, ma, allo stesso tempo, che il tira e molla delle trattative si protrarrà per parecchi giorni. Sempre alla voce “uscite” si attende un’offerta per Chiaretti: il Lecce, che lo insegue dall’anno scorso, quando ancora era in Serie C, avrebbe raggiunto un’intesa economica con il suo procuratore, ma ancora non si è fatto avanti con la società granata. Non è escluso, peraltro, che il fantasista decida per un’esperienza all’estero.

Per quanto concerne le caselle degli ingressi, la priorità è quella di un giovane secondo portiere da affiancare a Paleari, che sarà il titolare nella prossima stagione: con ogni probabilità arriverà dalla Serie C. A centrocampo, dal Friuli rimbalza la voce di un interessamento del Citta per Federico Maracchi, legato al Trapani da un altro anno di contratto, negli ultimi sei mesi della scorsa stagione a Novara. Su di lui ci sarebbe la concorrenza del Pordenone.

Intanto anche i tifosi sono al lavoro. Stasera alle 20.30, al ristorante-bar “da Godi” a Fontaniva, è in programma una nuova riunione del “Centro Coordinamento Club Granata-CCCG”, estesa al gruppo “Supporters Cittadella” e ad associazioni collegate. All’ordine del giorno il resoconto dell’attività svolta nella stagione conclusa, ma anche il rinnovo delle cariche, l’organizzazione della premiazione al giocatore granata dell’anno e quella della “Festa del tifoso” estiva, in concomitanza con il ritiro della squadra a Lavarone, festa fissata per domenica 29 luglio.

©RIPRODUZIONE RISERVATA