Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Nel salto in lungo tricolore Allievi c’è solo la Iapichino davanti alla Zanon

RIETI. Doppio argento per Veronica Zanon. Il lungo femminile era la gara più attesa dei Campionati italiani allievi e non ha tradito le attese. A conquistare la medaglia d’oro è stata Larissa...

RIETI. Doppio argento per Veronica Zanon. Il lungo femminile era la gara più attesa dei Campionati italiani allievi e non ha tradito le attese. A conquistare la medaglia d’oro è stata Larissa Iapichino, figlia d’arte che, sotto gli occhi di mamma Fiona May e papà Gianni, è atterrata a 6,38 metri, diventando la migliore allieva azzurra al primo anno di categoria. Alle sue spalle si è però classificata Veronica, saltatrice di Galliera Veneta in forza alla Vis Abano, planata a 6.13. Non paga, ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

RIETI. Doppio argento per Veronica Zanon. Il lungo femminile era la gara più attesa dei Campionati italiani allievi e non ha tradito le attese. A conquistare la medaglia d’oro è stata Larissa Iapichino, figlia d’arte che, sotto gli occhi di mamma Fiona May e papà Gianni, è atterrata a 6,38 metri, diventando la migliore allieva azzurra al primo anno di categoria. Alle sue spalle si è però classificata Veronica, saltatrice di Galliera Veneta in forza alla Vis Abano, planata a 6.13. Non paga, ha concesso un bis d’argento, arrivando seconda anche nel triplo, con 12.47 metri e l’oro svanito all’ultimo turno. Per lei anche un quarto posto con la staffetta 4x100 della Vis (con Anna Norbiato, Sofia Borello ed Elena Baccarin, in 47”94). E ieri, a premiarla, è arrivata la convocazione azzurra per gli Europei di Gyor (Ungheria), dal 5 all’8 luglio.

In casa Fiamme Oro, il miglior piazzamento a Rieti è opera di Alessandro Ferro, quinto nel giavellotto con 61.19 metri. Finale per Nazareno Sacchetto, al primato personale nei 100 (11”18), ottavo. Ed è da primato (sociale) anche la 4x100 composta da Matteo Andrioli, Gherardo Gasparella, Tommaso Pagnin e Nazareno Sacchetto, ottava in 43”35. Stesso risultato per Lorenzo Pezzolato nel decathlon che, con 5826 punti, ha migliorato il personale di quasi 300. Nelle file di Assindustria Sport nota di merito per i martellisti Igor Perdon, quinto con 54.24, e Luca Marchiori, settimo con 51.87, e per la velocista Hope Esekheigbe, seconda sia nella finale B dei 100 (12”15), che in quella dei 200 (24”74). (d. z.)