Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Back2Basket, Prato della Valle si trasforma in un grande playground

L'assessore Bonavina: «Un bel modo per stare insieme: Padova in questo sport è un po’ indietro, facciamo squadra»

PADOVA. A distanza di un anno dal successo della prima edizione, torna Back2Basket in Prato della Valle, la grande festa di fine stagione ideata da Andrea De Nicolao, playmaker della Reyer Venezia, e Max Franz, responsabile della comunicazione per il Gruppo Carraro. Il mattino di Padova è special media partner di questa manifestazione, che rientra fra gli appuntamenti celebrativi programmati per accompagnare il quarantennale del nostro giornale.

Da venerdì a domenica, si respirerà aria di bas ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

PADOVA. A distanza di un anno dal successo della prima edizione, torna Back2Basket in Prato della Valle, la grande festa di fine stagione ideata da Andrea De Nicolao, playmaker della Reyer Venezia, e Max Franz, responsabile della comunicazione per il Gruppo Carraro. Il mattino di Padova è special media partner di questa manifestazione, che rientra fra gli appuntamenti celebrativi programmati per accompagnare il quarantennale del nostro giornale.

Da venerdì a domenica, si respirerà aria di basket a 360 gradi con attività e iniziative variegate, che intendono travalicare il mero aspetto sportivo. A evidenziare il significato di B2B è stato anche l’assessore allo sport Diego Bonavina, ieri durante la conferenza stampa di presentazione, rilevando anche la necessità di estendere una rete di collaborazioni più ampia possibile.

«È bello», ha detto, «che il Prato possa ospitare la seconda edizione di una manifestazione simile. Sarà un modo per stare tutti assieme. Non nascondiamoci, Padova è indietro per quanto riguarda il basket. C’è bisogno di fare squadra e trasmettere a ragazzi e ragazze la passione per questo fantastico sport».

La base di B2B saranno proprio i giovani, coinvolti quest’anno già in fase preliminare per la selezione dei giocatori, che partecipano al “Game”, ossia le partite tra rappresentative miste di atleti e atlete delle categorie Under 14, Under 16 e Under 18 di squadre diverse. Assieme ai capitani, ogni formazione è stata invitata dagli organizzatori a scegliere due rappresentanti per le sfide di Prato della Valle.

«Insieme a De Nicolao», spiega Franz, «abbiamo cambiato paradigma per la formula di selezione. Abbiamo ottenuto feedback non uniformi, ma teniamo davvero che il coinvolgimento nasca dal basso. Bisogna che tutti collimiamo nella stessa direzione». La pallacanestro giocata è anticipata venerdì, ore 19, dal Galà del basket padovano, seguito, alle 21.30, da un silent party.

La novità principale del B2B 2018 è il torneo 3 contro 3 per i Seniores maschili, inserito nel circuito ufficiale della Fisb (Free italian street ball): prenderà il via sabato, ore 17.30, mettendo in palio la qualificazione per le finali nazionali di Riccione.

«Da Tokyo 2020», ricorda Roberto Nardi, presidente della Fip Veneto, «il basket tre contro tre diventa disciplina olimpica: abbiamo spinto perché fosse presente a B2B con le regole della Fiba. Anche la presenza del Galà del basket provinciale vuol essere un segno di vicinanza all’evento. Siamo convinti che la comunione di intenti possa contribuire a far sbocciare la vera passione per la pallacanestro insita nel cuore dei padovani».