Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Venturato: «Non sarà facile al San Nicola Possiamo farcela con la giusta convinzione»

CITTADELLA. Roberto Venturato, sono mancati solo i risultati favorevoli dagli altri campi, per completare davvero la festa.«Io credo che per prima cosa si debba guardare qual è stata la nostra...

CITTADELLA. Roberto Venturato, sono mancati solo i risultati favorevoli dagli altri campi, per completare davvero la festa.

«Io credo che per prima cosa si debba guardare qual è stata la nostra partita ed essere contenti», sottolinea il tecnico del Citta. «In questa stagione non sono state numerose le vittorie in casa. Questa sulla Pro Vercelli è arrivata dopo una prestazione positiva e credo che a quota 66 ci sia il record di punti in Serie B nella storia di questa società (è primato eguagl ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

CITTADELLA. Roberto Venturato, sono mancati solo i risultati favorevoli dagli altri campi, per completare davvero la festa.

«Io credo che per prima cosa si debba guardare qual è stata la nostra partita ed essere contenti», sottolinea il tecnico del Citta. «In questa stagione non sono state numerose le vittorie in casa. Questa sulla Pro Vercelli è arrivata dopo una prestazione positiva e credo che a quota 66 ci sia il record di punti in Serie B nella storia di questa società (è primato eguagliato, con la stagione 2009-2010, quella della prima qualificazione ai playoff, con Foscarini in panca, ndr)».

Il primo tempo ha avuto ritmi compassati, vi siete espressi meglio nella ripresa.

«Volevamo fare una partita importante e c’erano un po’ di tensione e nervosismo ad attanagliarci, proprio perché il risultato contava. Abbiamo fatto fatica ad esprimerci in velocità e a trovare profondità, cosa che invece ci è riuscita nella ripresa. Però abbiamo rischiato poco e tenuto a lungo il possesso della palla. Lo ripeto perché ne sono convinto: bisogna fare un grande applauso a questo gruppo, che si giocherà qualcosa che vale molto».

Qualche settimana fa aveva detto che fra tutte le avversarie possibili ai playoff avrebbe evitato il Bari al San Nicola. Al netto di tutte le polemiche legate alla sentenza sulla penalizzazione dei pugliesi, vi sono toccati in sorte proprio loro…

«Andare a giocare a Bari non sarà facile, non è mai semplice dare il meglio al San Nicola. Vedremo anche cosa succederà con la faccenda di questa sentenza di penalizzazione rinviata, scelta che non mi pare coerente con quanto dice il regolamento. Se dovremo andare lì sabato prossimo come da calendario, cercheremo di interpretare la sfida al meglio: cercheremo di avere la serenità giusta e la determinazione che servono in questi casi. In queste partite occorre soprattutto la convinzione nei propri mezzi, ma noi dobbiamo avere la convinzione di chi dice: si può fare».

Le condizioni di Kouamé?

«È uscito per crampi».

Sul Parma in Serie A, al triplo salto, che dice?

«So che il Frosinone era in A al 90’, ma il calcio è strano. Merito ai ducali, che hanno avuto la capacità di crederci sino in fondo».

Diego Zilio