Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Liam Bertazzo, un Giro formato famiglia

PADOVA. Mamma Marina lo ha abbracciato a Caltagirone, appena terminata la quarta tappa del Giro d’Italia. Non è solo, Liam Bertazzo, ad affrontare la sua seconda corsa rosa in carriera. A sostenere...

PADOVA. Mamma Marina lo ha abbracciato a Caltagirone, appena terminata la quarta tappa del Giro d’Italia. Non è solo, Liam Bertazzo, ad affrontare la sua seconda corsa rosa in carriera. A sostenere il corridore di Tribano, portacolori della Wilier Triestina-Selle Italia, ci sono sempre la famiglia e la fidanzata Erica.

Martedì, in occasione della tappa da Catania a Caltagirone, ha trovato la mamma all’arrivo. È lei che gli lascia vestiti stirati, lenti per gli occhi e tante piccole cose uti ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

PADOVA. Mamma Marina lo ha abbracciato a Caltagirone, appena terminata la quarta tappa del Giro d’Italia. Non è solo, Liam Bertazzo, ad affrontare la sua seconda corsa rosa in carriera. A sostenere il corridore di Tribano, portacolori della Wilier Triestina-Selle Italia, ci sono sempre la famiglia e la fidanzata Erica.

Martedì, in occasione della tappa da Catania a Caltagirone, ha trovato la mamma all’arrivo. È lei che gli lascia vestiti stirati, lenti per gli occhi e tante piccole cose utili quando si è impegnati a girare l’Italia in bicicletta. «È tutto programmato», rivela Omar, fratello di Liam ed ex ciclista professionista, che ora pratica il triathlon con successo al Rhodigium Team. «Lo seguiremo per tutto il Giro. La mamma, assieme a papà Demetrio, andrà anche in Umbria, mentre io lo raggiungerò ad Imola».

Proprio ad Imola, giovedì prossimo, terminerà la 12ª tappa. Dopodiché, il Giro d’Italia 101 transiterà per la provincia di Padova: la prova Ferrara-Nervesa della Battaglia di venerdì 18 maggio interesserà Anguillara Veneta, Piove di Sacco e Ponte di Brenta.

Oltre a Bertazzo, è atteso sulle strade padovane un altro atleta padovano: Marco Marcato, dell’Uae Emitares. È il compagno di stanza di Fabio Aru, uno dei grandi favoriti per la vittoria finale. Molto più di un semplice gregario, tanto che anche il “Cavaliere dei quattro mori” lo ha descritto con parole dolci e sincere sul sito specializzato Tuttobiciweb.it: «Marco è una brava persona. È un compagno prezioso, il nostro uomo in più. Anche in corsa si vede che è una brava persona: tutti gli vogliono bene perché sa sempre come muoversi nel rispetto dei compagni e degli avversari. Sono convinto che insieme faremo un grande Giro».

Mattia Rossetto