Padova, due capisaldi Ma ora si fa la conta

Bene le conferme di dg e mister, va rivista la compagine societaria

PADOVA. Sistemati i rinnovi contrattuali del direttore generale Giorgio Zamuner e dell’allenatore Pierpaolo Bisoli, ed esaurite (quasi) tutte le celebrazioni per la vittoria del campionato, il Padova si sta preparando ad allestire la squadra per la Serie B. Sono soprattutto tre i “tempi” caldi del momento: la nuova compagine azionaria, la futura campagna abbonamenti e l’allestimento della rosa per la prossima stagione.

LA SOCIETÀ. Lo ha detto chiaramente anche il presidente Roberto Bonetto: «Il prossimo passo sarà fare la conta, vedere chi dei soci resterà e capire come saranno suddivisi i quadri azionari per la prossima stagione». Il riferimento è ovviamente a Giuseppe Bergamin, il grande assente di questi giorni. L’ex presidente, che da giugno scorso è rimasto in società soltanto con una quota di minoranza del 20 per cento, non ha partecipato a nessuna delle cerimonie (informali o meno) di questi giorni, al contrario di tutti gli altri soci. Bergamin si è fatto vivo soltanto con una lettera aperta pubblicata una decina di giorni fa dal “mattino”, nella quale ha fatto intendere tra le righe una sua uscita di scena totale dal club. Ma ufficialmente non ha ancora comunicato nulla agli altri soci, che probabilmente si aspettano un suo addio, ma vogliono capire le sue intenzioni. In caso di abbandono totale di Bergamin, dovranno essere ripartite le sue quote ed è probabile che il nuovo socio Joseph Oughourlian a quel punto aumenti la sua partecipazione azionaria, al momento ferma al 20 per cento. L’imprenditore franco-armeno, che domenica è sbarcato in città per la festa promozione, ha già lasciato l’Italia, ma giovedì si rivedrà con Roberto Bonetto (e il dg Zamuner) in occasione dell’ultima partita di campionato del Lens, squadra di Serie B francese di cui è proprietario. Nell’occasione, oltre ad approfondire il discorso legato a un possibile scambio di giocatori, sarà probabilmente fissato l’appuntamento per definire il prossimo assetto societario del Padova.


I TIFOSI. La società biancoscudata vuole muoversi in anticipo per programmare la prossima stagione anche dal punto di vista del tifo sulla scia dell’entusiasmo scatenato dalla vittoria del campionato. Domenica erano 7257 gli spettatori che hanno affollato l’Euganeo e il Padova punta ad incrementare sensibilmente anche il numero di fedelissimi. Per questo la campagna abbonamenti partirà molto in anticipo rispetto al solito e dovrebbe essere lanciata già a inizio giugno. La dirigenza intende strizzare l’occhio non solo ai tifosi, ma anche alle associazioni industriali e commerciali, oltre alle altre realtà sportive. Verrà rilanciato il progetto degli abbonamenti “corporate”, da destinare ad aziende e associazioni che vogliono prenotarsi più posti allo stadio per tutta la stagione. Inoltre è allo studio una sinergia per coinvolgere anche il Petrarca Rugby e la Pallavolo Padova, in una sorta di abbonamenti cumulativi per le tre società.

LA SQUADRA. Zamuner è già al lavoro per allestire la squadra. Il primo passo sarà quello di strappare la riconferma di alcuni prestiti del campionato appena concluso. La salvezza del Sassuolo dovrebbe favorire il rinnovo dell’accordo per la permanenza per un’altra stagione di Luca Ravanelli e Andrea Cisco. Per entrambi c’è un accordo informale tra le due società (che andrà ufficializzato) di rinnovo del prestito. Discorso simile per Ettore Gliozzi, sempre di proprietà del Sassuolo, che ha buone chance di riconferma nonostante l’infortunio. Molto più spinoso il discorso legato ad Alessandro Capello, il cui destino sembra passare inevitabilmente dalla permanenza in Serie A del Cagliari, che ne detiene il cartellino. La salvezza dei sardi ora è a forte rischio e in caso di retrocessione difficilmente la società di Giulini lascerà Capello a Padova. In caso contrario Zamuner, che avrebbe già un assenso di massima del giocatore, sta cercando di convincere il procuratore e il Cagliari a rinnovare il prestito anche in B per il capocannoniere stagionale. A breve saranno sistemati anche i contratti di Trevisan ( vicino al rinnovo) e di Pinzi, sul quale lo staff si sta riservando le ultime valutazioni.

Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi