Citta bloccato dal Brescia, addio secondo posto

L'esultanza di Schenetti dopo il gol dell'1-0 (Photo LaPresse - Garbuio Paola May)

Un 2-2 interno che comunque blinda l'accesso ai play off per la squadra di mister Venturato 

CITTADELLA. Le “rondinelle” si confermano indigeste, ma intanto i playoff sono sicuri. Il Cittadella pareggia 2-2 con il Brescia, rallentando dopo tre successi consecutivi (e salutando il sogno del secondo posto, ora non più raggiungibile) ma blindando la qualificazione agli spareggi-promozione.

Gara molto “fisica” quella vista al Tombolato, e ricca di occasioni. Granata in vantaggio con Schenetti, che ribadisce in rete a porta vuota al 39’ dopo una corta respinta del portiere, su conclusione ravvicinata di Kouamé, imbeccato da Vido.

Ma la gioia dura pochissimo: immediato pareggio delle “rondinelle” grazie a una rete in mischia di Spalek, lesto a correggere in rete di tacco un tiro cross dalla sinistra di Furlan. Da segnalare anche l’uscita di Scaglia per un problema al ginocchio.

Ripresa ricca di occasioni, con Alfonso subito impegnato da Spalek, Bisoli e Torregrossa. Il Citta però risponde colpo su colpo, due volte di testa con Salvi, con Kouamé che s’inventa un palo clamoroso (e poi Coppolaro rischia l’autogol) e con una pregevole conclusione a girare di Schenetti. Bartolomei, appena entrato, illude nuovamente i tifosi di casa, ricevendo la palla al limite dopo una mischia in area e non pensandoci due volte prima di tirare: il 2-1 è anche il suo secondo gol consecutivo dopo quello di Avellino.

Il 2-2 arriva con i granata sbilanciati: Spalek accelera e spezza in due il Cittadella, offrendo un pallone filtrante per Tonali, che controlla e supera Alfonso in uscita.

Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi