«Una liberazione per me questo gol»

Candido sorride: «Ci voleva una giornata così». I complimenti di Bovo: «Grandi»

REGGIO EMILIA. Il protagonista di giornata è quello che, forse più di tutti, aspettava il suo momento. Roberto Candido, dopo una stagione funestata dai più svariati infortuni, è tornato finalmente alla ribalta, ritrovando un gol che gli mancava dalla sesta giornata d’andata, contro il Santarcangelo. Non che da quel giorno in poi (era il 1º ottobre) abbia giocato molto, visto che prima un accenno di pubalgia, quindi il doloroso infortunio muscolare subìto contro il Renate prima di Natale l’hanno tenuto fuori complessivamente quattro mesi.

«Questo gol per me è una liberazione», esulta il trequartista brianzolo. «Mi ci voleva alla grande una giornata così, dopo quanto ho patito in questa stagione. Praticamente mi sono perso tutto il girone di ritorno, è stata dura e ci tenevo molto a tornare a giocare e segnare. Farlo in uno stadio così bello e contribuire al pareggio mi dà ancora più soddisfazione. Lo dedico alla mia famiglia, al gruppo e alla mia fidanzata Alessia, con la quale sto da poco».


Come ha vissuto questa settimana di festeggiamenti?

«Con grande gioia. È il mio primo campionato vinto ed è stato emozionante celebrarlo per diversi giorni, anche assieme alle famiglie. E comunque, nonostante il clima allegro, ci siamo preparati molto bene alla gara. Come spesso ci è accaduto, siamo usciti alla distanza grazie alla nostra ottima condizione fisica e agli allenamenti sostenuti tutto l’anno a grandi ritmi».

Nella ripresa ha giocato anche da mezzala...

«Un ruolo che non mi dispiace, soprattutto su un campo così bello e con un assetto offensivo. Il futuro? Mi piacerebbe ovviamente restare in Serie B per giocarmi le mie carte. Credo di aver raggiunto l’età della maturità e sarei contento di potermi confrontare con una categoria superiore».

I complimenti al Padova, infine, arrivano da un’ex “bandiera” come Andrea Bovo: «Una grande squadra, che ha strameritato questo traguardo. Sono molto felice per la piazza. Voglio un gran bene ai biancoscudati, con i quali ho giocato quasi 200 partite».

(st.vo.)

Frullato di fragole, carote e semi oleosi

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi