In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

La Piovese prende il volo sul campo di Istrana

ISTRANA. Ultima di campionato in casa per gli avieri, che sono stati sconfitti per 3-2 dalla Piovese. Poco contava questa gara per i locali che, con il pareggio del Sandonà contro il San Giorgio...

1 minuto di lettura

ISTRANA. Ultima di campionato in casa per gli avieri, che sono stati sconfitti per 3-2 dalla Piovese. Poco contava questa gara per i locali che, con il pareggio del Sandonà contro il San Giorgio Sedico, non potevano ambire a nulla oltre il terzo posto in classifica. Domenica giocheranno i playoff contro il San Giorgio.

Gara secca, sul campo dell’Istrana, con supplementari e rigori, e se tutto andasse a buon fine, toccherebbe il Liapiave, già in finale.

Al 3’ del primo tempo Bellemo, sulla fascia sinistra, salta il difensore esterno locale e mette lungo l’area piccola, Cavarzan lascia sfilare pensando che qualcuno protegga il secondo palo: Zoppelletto in corsa aggancia il cross e devia in rete mandando in vantaggio la Piovese. Al 23’ Zanatta prova la rovesciata in area di rigore ospite, ben eseguita, ma telefonata, dove trova pronto il portiere Grego. Al 31’ il gol dell’1-1 di Comin, tiro al volo di sinistro da dentro l’area di rigore sul secondo palo. Passano solo sei minuti e arriva il raddoppio ospite, Birolo cerca il secondo palo dalla destra, Cavarzan si butta ma non copre a sufficienza, 1-2. Al 43’, sempre Comin di potenza, trova il secondo palo dove non poteva arrivare Grego: 2-2. Al 44’ pt punizione dal limite di Furlanetto, sinistro che impatta tra le braccia di Grego. Nella ripresa, i locali subiscono un bel turnover e mister Marchetti vede allargare gli spazi del centrocampo e la distanza con l’attacco. Al 12’ st Hajdaraj dribbla sulla destra, arriva in area, dà all’indietro per Comin che cerca il primo palo, Grego si butta, il tiro però esce di poco dalla porta. Al 14’ st il gol della vittoria ospite: Cavarzan calcola male un’uscita dai pali, si trova al limite dell’area a colpire di testa e cercare di portare in salvo la palla. Ma Bellemo tocca in porta il 3-2 finale. Al 44’ st gol annullato a Furlanetto di testa da calcio di punizione di Comin, per fuorigioco. (l.p.)

I commenti dei lettori