In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Il Campodarsego s’illude ma viene castigato dall’Adriese

I “Gabbiani” sono passati in vantaggio con Pietribiasi poi Marangon e Martino hanno dato la vittoria ai polesani

2 minuti di lettura

ADRIA. È il minuto 39 del secondo tempo: standing ovation per Giacomo Marangon per quella che potrebbe essere la sua ultima apparizione al “Bettinazzi”. La partita, penultima della stagione, contro il Campodarsego finisce 2-1 e regala ai granata la zona playoff da difendere domenica prossima nel difficile campo in terra vicentina dell’Arzignano Chiampo Secondo ko di fila invece per il”Campo”: la Virtus Vecomp vola in Serie C, ai biancorossi restano playoff e Coppa Italia.

I primi minuti della gara fanno registrare un consistente possesso palla dei padroni di casa e già al 2’Martino si avvicina al gol con un tiro che, dalla destra, sfiora di poco il secondo palo. Un po s’illude il popolo granata, ma pochi minuti dopo, all’8’, nella prima vera azione dei padovani, gli uomini di Stevanato vanno in rete. L’azione si snoda sulla sinistra, una serie di passaggi e triangolazioni degli ospiti mandano in confusione la difesa granata e in un lampo Pietribiasi fulmina Motti.

L’Adriese accusa il colpo ma resta compatta e ben presto riannoda i fili del gioco, anche se spreca tante azioni in passaggi lunghi alquanto sterili. Marangon è marcato a vista da almeno due difensori e appena la palla lo raggiunge arriva il terzo, gioca largo, si sposta a destra e sinistra per togliere punti di riferimento agli avversari. Manca poco alla mezz’ora, e il 10 granata è inaspettatamente libero, in zona centrale a circa 25 metri dalla porta: riceve palla, in un attimo si gira e scarica un destro micidiale che finisce nel sette dell’incolpevole Pirana, che non può far altro che osservare la palla in rete. Il “Bettinazzi” esplode.

Passano una decina di minuti e arriva il raddoppio: il Campodarsego è sbilanciato in avanti dopo aver battuto un calcio d’angolo, Motti ha la palla in mano effettua velocemente un lancio perfetto su Martino a metà campo, questi scambia con Marangon, il quale ubriaca due avversari e restituisce la palla al compagno di squadra su un vassoio d’argento: l’attaccante granata fa due passi entra in area e trafigge l’estremo difensore padovano.

Ripresa. Al 2’Bellemo, a centrocampo serve Marangon, questi disorienta due avversari per un’incubata perfetta su Santi che si trova a tu per tu con Pirana ma tira fuori. Che spreco! Al 12’un altro acuto del numero 10 che dopo una cavalcata di 60 metri tenta il tiro in porta ma la difesa avversaria in salva in corner alla disperata. Tre minuti dopo ancora Marangon: questa volta effettua un tiro magistrale a rientrare ma la palla va sbattere sul secondo palo.

Girandola di sostituzioni: il Campodarsego vede che l’Adriese sta esaurendo la benzina e cerca il pareggio. Colpisce una traversa, poi un palo, tenta il colpo gobbo in alcune mischie, ma l’Adriese resiste e vince.

Luigino Ingegneri

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

I commenti dei lettori